Archivio : 4 novembre 2018

Abusi sulla figlia dell’ex compagna: arrestato  

BUONE NOTIZIE novembre 04. 2018

Avrebbe abusato della figlia dell’ex compagna sin da quando aveva 11 anni, minacciando di ucciderla se avesse parlato con qualcuno. L’uomo, un 54enne, gravemente indiziato dei reati di violenza sessuale continuata aggravata ai danni della minorenne, nonché di atti persecutori nei confronti della stessa ex convivente e di entrambe le sue figlie, è stato arrestato dai carabinieri di Macerata Campania (Caserta). 

Le indagini sono scattate a seguito della denuncia sporta il 7 settembre scorso dall’ex compagna dell’indagato. Il 54enne costringeva la bambina a subire atti sessuali, sia di giorno che durante la notte, minacciando di ucciderla se avesse parlato con qualcuno dell’accaduto. Inoltre, dalle dichiarazioni rese dalle persone informate sui fatti, l’indagato si sarebbe reso responsabile anche di ulteriori abusi sessuali nei confronti dell’altra figlia della sua ex compagna. 

Galle indagini è emerso anche che a partire dallo scorso mese di agosto, dopo la fine della relazione con la compagna, l’uomo ha molestato la stessa pedinando lei e le sue due figlie, ingiuriandole e minacciandole ripetutamente di morte, anche con l’uso di una siringa. Il gip ha disposto per l’indagato la misura cautelare della custodia in carcere. 

Leggi tutto

“Contro meningite serve sinergia tra pediatri e centri vaccinali”  

BUONE NOTIZIE novembre 04. 2018

“Credo che sia fondamentale e imprescindibile entrare nel sistema vaccinale. Non certamente come sostitutivi dei colleghi dei centri vaccinali, ma come attività complementare. Credo che la sfida del nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale si possa vincere solo quando tutti gli attori del servizio sanitario nazionale collaborano per poter raggiungere l’aumento delle coperture vaccinali”, ha spiegato Antonio D’Avino, vice presidente nazionale Fimp, Federazione italiana medici pediatri, nell’ambito di ‘Let’s talk meningite’, evento, organizzato in collaborazione con ‘Il Mattino’ e con il contributo non condizionato di Gsk, che si è svolto questa mattina a Napoli. 

“Noi dobbiamo riuscire – ha continuato D’Avino – a risolvere dei problemi che non sono culturali, ma solo di tipo organizzativo e mi rivolgo anche a colleghi esitanti che creano qualche difficoltà quando si parla di vaccinare nei propri studi. L’incontro di questa mattina è fondamentale per veicolare un messaggio giusto e ancora più forte, c’è bisogno di sinergia tra i pediatri, tra i centri vaccinali e tutti gli enti referenti per una politica necessaria a vincere la battaglia contro la meningite. Attualmente – ha concluso il vice presidente Fimp – è previsto, contro il meningococco B, un ciclo di tre dosi con un successivo richiamo. Nel primo trimestre del 2019 sarà invece previsto un ciclo di due dosi e un richiamo”. 

Leggi tutto