Archivio : 5 Novembre 2019

Pompei ed Ercolano rinascono in Danimarca  

CAMPANIA ULTIM'ORA Novembre 05. 2019

Al Moesgaard Museum ad Aarhus in Danimarca la mostra ‘Bound for disaster – Pompeii and Herculaneum’, che presenta più di 250 reperti provenienti da sette musei e istituzioni culturali italiane. Ingente il patrimonio di materiali da Ercolano, mai esposto in precedenza fuori dall’Italia. Le città dell’area vesuviana sono presentate da una prospettiva incentrata sull’impero romano come sovrano dell’Adriatico e del Mediterraneo, quando l’espansione della marina fornì le basi per lo stile di vita romano, una società basata sugli schiavi, in cui beni di consumo, lussi e lavoro forzato scorrevano in quantità enormi attraverso il Mediterraneo e fornivano l’intero impero romano. Pompei ed Ercolano beneficiarono enormemente della loro posizione nel luogo in cui il commercio fiorì, fino a quando il disastro non le colpì. 

I visitatori potranno vedere rilievi e lapidi recanti iscrizioni che forniscono descrizioni vivide e informazioni sulle relazioni familiari, affreschi con motivi marittimi, paesaggi e situazioni quotidiane, attrezzature militari e marittime e carichi di merci provenienti da destinazioni lontane e il porto commerciale di Napoli. Ci sono anche mosaici e statue in marmo, fontane e figure legate alla mitologia e al culto, insieme a gioielli e altri beni di lusso dell’alta vita dei romani prima del cataclisma. La mostra sarà visitabile fino al 10 maggio 2020. 

Leggi tutto

Estorsioni e droga per agevolare il clan: 22 misure cautelari 

CAMPANIA ULTIM'ORA Novembre 05. 2019

Ventidue misure cautelari per vari reati tra cui estorsioni a pizzerie e altri negozi del centro, traffico di stupefacenti e detenzione e porto abusivo di armi da sparo, sono state eseguite questa mattina dai carabinieri su ordine del gip del Tribunale di Napoli. 

I reati, come ricostruito dai carabinieri, “sono stati commessi per agevolare le attività del clan Sibillo, articolazione satellite del sodalizio camorristico facente capo ad Edoardo Contini ed agli altri gruppi federati nella ‘Alleanza di Secondigliano’, particolarmente attivo nelle zone dei Decumani e dei Tribunali, nonostante gli arresti nel tempo dei suoi capi storici”. 

Come emerso dalle indagini, proprio i vertici del clan, “nella persona di Pasquale Sibillo, detenuto in carcere, hanno gestito il sodalizio inviando le direttive ai sodali in libertà utilizzando, per recapitare messaggi scritti, i congiunti che si recavano ai colloqui”.  

“La stessa organizzazione dedita al traffico di rilevanti quantitativi di sostanze stupefacenti di vari tipi e che ha operato giornalmente per buona parte del primo semestre del 2017, riconducibile ai membri della famiglia di Giuseppe Napolitano e ad alcuni fornitori abituali esterni all’ambito familiare – osservano i carabinieri – ha operato per agevolare le attività del clan Sibillo, i cui membri in libertà, più volte, hanno tenuto i loro summit camorristici proprio presso l’abitazione dei Napolitano, sede della piazza di spaccio”.  

L’attività d’indagine si è avvalsa di sofisticati strumenti di captazione ambientale e telefonica nonché della collaborazione delle vittime di numerosi episodi estorsivi commessi ai loro danni dagli uomini del clan Sibillo. 

Leggi tutto

Scuole chiuse per maltempo in Campania  

CAMPANIA ULTIM'ORA Novembre 05. 2019

Scuole chiuse per maltempo anche oggi in Campania. A Napoli, il sindaco Luigi de Magistris ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado in città alla luce del prolungamento dell’allerta meteo arancione fino alle ore 12. Resteranno chiusi anche i cimiteri e i parchi cittadini. 

Anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha disposto per oggi con ordinanza sindacale la chiusura precauzionale di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado, del conservatorio e degli asili nido. Il provvedimento prevede, inoltre: la chiusura ai visitatori del cimitero comunale; la chiusura dei parchi pubblici cittadini (villa comunale, giardini De Falco e parco archeologico dell’Arco del Sacramento); il divieto di utilizzo dei giardini Piccinato di viale Atlantici e delle altre aree alberate cittadine; il divieto di sosta in prossimità degli alberi di alto fusto e di grondaie che potrebbero creare pericolo alle vetture in sosta e al regolare traffico veicolare; la verifica, da parte degli amministratori e proprietari di immobili, degli alberi, delle grondaie, dei tetti e terrazzi di copertura, al fine di scongiurare pericoli per i pedoni e di sovraccarico delle strutture. “Può darsi che domani, come oggi – ha dichiarato ieri Mastella -, il tempo sia clemente a dispetto delle previsioni emanate dalla protezione civile regionale, secondo le quali invece si sarebbero dovute registrare condizioni meteorologiche particolarmente avverse. Poiché la responsabilità è in capo ai sindaci e il bollettino emanato oggi indica che fino a domani a mezzogiorno vige ancora l’allarme arancione, sento il dovere di emanare una nuova ordinanza di chiusura delle scuole e delle strutture pubbliche al fine di salvaguardare l’incolumità degli studenti, dei docenti, di tutti gli operatori scolastici e dei cittadini in generale”.  

E sono diversi i comuni del salernitano che hanno prorogato la chiusura dei plessi scolastici sui propri territori, in considerazione del perdurare dell’allerta meteo e della nuova comunicazione inoltrata dalla sede regionale della protezione civile. Oggi, quindi, le scuole saranno chiuse a Cava de’ Tirreni, Angri, Nocera Superiore, Castel San Giorgio, Scafati e Roccapiemonte.  

 

Leggi tutto