Archivio : Dicembre 2019

Capodanno, 19enne ferita da proiettile vagante nel Casertano 

COSA FARE IN CITTA’ Dicembre 31. 2019

Sono tre i feriti in provincia di Caserta nella notte di fine anno. Il caso più grave riguarda una 19enne ricoverata in ospedale ad Aversa con una ferita da arma da fuoco. Ricoverata in codice rosso, non è in pericolo di vita. La giovane, residente ad Aversa, sarebbe stata colpita da un proiettile vagante all’addome mentre era affacciata al balcone della sua abitazione. Altri due incidenti si sono verificati a Maddaloni e a San Nicola la Strada, dove un 24enne e un 58enne sono rimasti feriti maneggiando fuochi d’artificio. Per loro la prognosi è rispettivamente di 15 e di 10 giorni. 

Leggi tutto

Capodanno Napoli, 48 feriti per i botti 

COSA FARE IN CITTA’ Dicembre 31. 2019

Sono 48 i feriti tra Napoli e provincia durante la notte di San Silvestro, tra questi anche 3 minorenni. Il dato complessivo è in aumento rispetto a quello di Capodanno 2019, quando i feriti tra la città e l’area metropolitana furono 37. Sono 22 i feriti a Napoli città e 26 in provincia. In due casi le ferite sono state causate da una pistola lanciarazzi. 

Nessuno dei feriti al momento risulta in gravi condizioni. Tra i primi a giungere negli ospedali di Napoli e provincia dopo la mezzanotte un uomo del Rione Traiano, ferito alla palpebra da un frammento di sasso fatto esplodere da un petardo, ritenuto guaribile in 2 giorni dai medici dell’ospedale San Paolo di Napoli. 

Si è recato invece all’ospedale di Pozzuoli un 65enne che ha subito una lieve lacerazione alla mano sinistra, per lui 10 giorni di prognosi, mentre un 67enne di Bacoli ha riportato un’escoriazione al viso nella propria abitazione, guarirà in 7 giorni. Una 43enne di Giugliano in Campania ha invece riportato una ferita al dorso della mano destra, anche per lei 7 giorni di prognosi. Ad Ercolano alcune piante di un giardino hanno preso fuoco a causa di un petardo. 

Leggi tutto

Napoli, maxi rissa di Natale a Giugliano 

COSA FARE IN CITTA’ Dicembre 29. 2019

I Carabinieri di Giugliano in Campania (Napoli) hanno identificato e denunciato 8 persone coinvolte in una maxi rissa scoppiata in piazza Matteotti la sera del 24 dicembre. Sono tutti di età compresa tra i 20 e i 32 anni e residenti nei comuni di Giugliano, Villaricca e Melito, alcuni sono già noti alle forze dell’ordine e colpiti da Daspo. Secondo quanto ricostruito dai militari, nella tarda serata del 24 dicembre, per motivi ancora poco chiari e verosimilmente legati all’abuso di alcoolici, i denunciati hanno dato vita a una furiosa rissa colpendosi con calci, pugni e bottigliate. Due dei ragazzi, uno ferito alla testa con un coccio di bottiglia e uno col volto tumefatto, sono stati soccorsi dal 118 e ritenuti guaribili in 8 e 10 giorni. I Carabinieri hanno ricostruito l’intera vicenda grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza presenti in piazza e dei contenuti postati dai giovani coinvolti sui loro profili social. 

Il video della maxi rissa natalizia è stato condiviso anche dal verde Francesco Emilio Borrelli: “La violenza – spiega in un post su Facebook – non è mai tollerata, men che meno durante le festività. Denunciati i protagonisti. 

 

Leggi tutto

Napoli, rubata statuina Gesù: il cartello per ‘fratello ladro’ 

COSA FARE IN CITTA’ Dicembre 29. 2019

“La mangiatoia è vuota perché fratello ladro lo ha rubato”. Questo il cartello apparso nel presepe della parrocchia di Sant’Antonio da Padova a Torre del Greco (Napoli), dal quale è stata portata via la statuina di Gesù Bambino. Il cartello è stato apposto dai frati e una foto scattata da un passante ha trovato subito rapida diffusione nei gruppi dedicati a Torre del Greco, su Facebook e altri social media, scatenando l’indignazione di molti. Il parroco dovrebbe sporgere denuncia nelle prossime ore. 

 

Leggi tutto