Posts nella Categoria

CAMPANIA ULTIM’ORA

CAMPANIA ULTIM'ORA Novembre 01, 2019 admin

Allerta maltempo, ecco dove  

Leggi tutto
CAMPANIA ULTIM'ORA Ottobre 30, 2019 admin

Caserta, direttrice Reggia: “Mai più tuffi nelle vasche” 

Leggi tutto
CAMPANIA ULTIM'ORA Ottobre 30, 2019 admin

Campania, Berlusconi cerca ‘l’anti-De Luca’: 5 nomi in campo  

Leggi tutto
0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Nov 01, 2019 admin

Allerta maltempo, ecco dove  

E’ allerta maltempo in queste e nelle prossime ore in diverse regioni. Come annunciato dalla Protezione civile una nuova e intensa perturbazione atlantica è arrivata sulle regioni occidentali dell’Italia, dando luogo a un sensibile peggioramento, dapprima al Nord e in Sardegna, quindi in estensione dal pomeriggio/sera di oggi alle regioni centrali e alla Campania. Domenica il maltempo interesserà tutte le regioni centro-settentrionali e parte del Sud, con fenomeni più intensi al Nord e sulle regioni tirreniche. L’avviso prevede dalla notte di oggi precipitazioni diffuse e abbondanti, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Sardegna e Campania, in estensione ai settori occidentali di Abruzzo, Molise e Basilicata. Inoltre, dal mattino di domani si prevede il persistere di precipitazioni intense, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal primo mattino di domani si prevedono venti da forti a burrasca sud-occidentali, con raffiche di burrasca forte, sui settori appenninici di Lombardia ed Emilia Romagna e su Liguria, Toscana, Sardegna, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Basilicata. Mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni in atto e previsti, è stata valutata per la giornata di domani, allerta arancione sulla Campania, su gran parte del Lazio e su settori di Liguria, Basilicata, Molise e Sardegna. Valutata, inoltre, allerta gialla su Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Veneto, su settori di Calabria, Lombardia, Sicilia, Emilia Romagna, Marche, Puglia, Friuli Venezia Giulia e sui restanti territori di Lazio, Basilicata, Liguria e Sardegna.  

Toscana – Meteo in peggioramento da domani con piogge e temporali sparsi, soprattutto tra la tarda mattinata e il pomeriggio di domani. Per questo la sala operativa della protezione civile della Regione ha esteso il codice giallo, emesso nella giornata di ieri, a tutte le province della Toscana, con validità dalle ore 17 di oggi fino alle 22 di domani. Le precipitazioni, inizialmente sulle zone settentrionali, si estenderanno al resto della regione nel corso del pomeriggio e della sera di oggi. Domani, domenica, dopo una generale attenuazione notturna delle precipitazioni, dalla tarda mattinata le piogge e i temporali partendo da nord-ovest si estenderanno a tutta la regione. In serata residui fenomeni sulle zone sud-orientali. Codice giallo anche per vento forte nella sera di domenica sull’Arcipelago a nord dell’Elba e sul litorale centrale con raffiche localmente fino a 70-90 km/h e per mare agitato dalla tarda mattinata di domenica soprattutto a sud di Piombino e sulla costa grossetana. Dalla sera rotazione dei venti a ovest e mare agitato sull’Arcipelago toscano a nord dell’isola Elba e sul litorale centrale. 

Lazio – ”Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino che riporta una valutazione di criticità per rischio idrogeologico per temporali. I fenomeni temporaleschi si susseguiranno dal primo mattino di domani, domenica 3 novembre, e per le successive 24-36 ore sulle seguenti zone di allerta del Lazio: codice arancione su Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri, codice giallo su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere e Appennino di Rieti. Altresì, dal primo mattino di domani, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti da forti a burrasca sud-occidentali, con raffiche di burrasca forte, con mareggiate lungo le coste esposte”. Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio. “La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza – conclude la Protezione Civile Lazio – Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione Civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto”. 

Campania – La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo di colore arancione su tutta la Campania, ad esclusione della zona del Tanagro, dove invece il livello del rischio è giallo. Si prevede un rischio idrogeologico diffuso per precipitazioni e temporali a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani per “precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale”, che potrebbero avere anche forte intensità. A questo quadro meteo sono associati anche venti forti da sud-ovest dalla mattinata di domani, con raffiche di vento nei temporali. Lungo le coste esposte, si prevedono mare agitato e possibili mareggiate. La Protezione civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di “porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi sia in ordine alle abbondanti precipitazioni e al rischio idrogeologico diffuso ad esse connesso, che in relazione ai venti forti e al conseguente moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate”. Si raccomanda quindi di “attivare il monitoraggio delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare e di prestare attenzione ai bollettini meteo e alle informazioni diramate dalla Sala operativa”.  

Sardegna – ”A partire dal primo pomeriggio di oggi e per le successive 24-30 ore si prevedono precipitazioni moderate, localmente elevate, a carattere di rovescio e temporale sulla Sardegna occidentale. Inoltre a partire dalla notte si prevedono venti forti da sud-ovest, localmente di burrasca, in rotazione da nord-ovest nelle ore centrali di domani. Saranno quindi possibili mareggiate sulle coste esposte”. Lo riferisce il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile, precisando che l’avvoso di condizioni meteo avverse è valido a partire dal pomeriggio di oggi fino alle 18 circa di domani.  

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 30, 2019 admin

Caserta, direttrice Reggia: “Mai più tuffi nelle vasche” 

“Ci siamo subito attivati sia noi che le forze dell’ordine per denunciare l’esibizionista che l’altro giorno si è tuffato nella vasca della Reggia”. Lo dice all’Adnkronos la direttrice del Palazzo Vanvitelliano, Tiziana Maffei, dopo che è scattata la denuncia a piede libero per il 37enne di Caserta, entrato con la propria autovettura senza autorizzazione, all’interno dei giardini del real sito, facendosi poi riprendere con una diretta Instagram da una terza persona, in corso di identificazione, mentre faceva il bagno nella fontana di Eolo.   

“Episodi come questi e altri che sono capitati in passato non devono mai più verificarsi. Mai più tuffi nelle vasche della nostro bellissimo monumento – aggiunge la dirigente Maffei- abbiamo attivato anche una verifica interna per controllare come sia stato possibile che questa persona sia entrata senza alcun controllo. Rafforzeremo il sistema di sorveglianza soprattutto in alcuni periodi come in questi giorni quando la Reggia ha ospitato diversi eventi. Le telecamere degli ingressi laterali hanno ripreso l’esibizionista in un orario diverso da quello che lui ha dichiarato. Ci sono ancora delle verifiche in atto”. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 30, 2019 admin

Campania, Berlusconi cerca ‘l’anti-De Luca’: 5 nomi in campo  

All’ombra del Vesuvio ribolle Forza Italia in vista delle regionali in Campania. Ancora non c’è una data del voto, ma sono già iniziate le grandi manovre per trovare il candidato governatore del centrodestra che, secondo lo ‘schema di ripartizione delle regioni’ deciso dai leader Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, spetterebbe a Forza Italia. Il Cav è alla ricerca dell’anti-De Luca, di un nome capace di dare filo da torcere all’attuale presidente piddino della Regione, Vincenzo De Luca, e non è escluso che alla fine sponsorizzi una figura civica, espressione di ‘Altra Italia’, come l’imprenditore Paolo Scudieri, presidente del gruppo manufatturiero ‘Adler Pelzer’ e attuale presidente dell’Anfia, l’Associazione nazionale della filiera automobilistica. 

A quanto apprende l’Adnkronos, resterebbe fuori dai giochi Mara Carfagna: la vicepresidente della Camera, infatti, non sarebbe intenzionata a correre per la conquista di palazzo Santa Lucia. Con l’ex ministro ferma questo giro, in campo, riferiscono fonti parlamentari azzurre, ci sarebbero altri due big campani, i deputati forzisti Paolo Russo, responsabile per il Sud del partito, e Cosimo Sibilia, vicepresidente vicario della Figc e presidente Lega nazionale dilettanti.  

Pronti a sfidare De Luca in quota Fi, raccontano, ci sarebbero anche altri due nomi di peso: Antonio Martusciello, fondatore della Forza Italia campana nel ’94, oggi commissario Agcom in scadenza di mandato; e l’ex governatore, Stefano Caldoro. Quanto agli alleati, mentre la Lega si sfilerebbe dalla competizione, Fdi ci avrebbe fatto più di un pensierino: forte del 10,4% in Umbria, Giorgia Meloni punterebbe a schierare per la presidenza della Regione il questore della Camera, Edmondo Cirielli. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 29, 2019 admin

De Luca: “Rdc? Servito a pagare manovalanza camorra” 

“Ho sempre distinto tra la povera gente vera, per la quale abbiamo il dovere di dare una mano, dai figli di buona donna e anche dai delinquenti. Nella nostra realtà, in troppe occasioni il reddito di cittadinanza è servito a pagare la manovalanza della camorra, a far scansare il lavoro stagionale, ad avere un incentivo a fare il doppio lavoro e prendersi il reddito di cittadinanza, a minacciare i commercianti per farsi dare in contante l’equivalente della scheda del reddito di cittadinanza”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto questa mattina a Radio Crc.  

Secondo De Luca “con questa ciliegina sulla torta si sono determinate delle tragedie sociali che neanche si riescono a immaginare, un processo di corruzione di massa. Ora – ha aggiunto – abbiamo scoperto che 100mila famiglie non avevano diritto al reddito di cittadinanza, quindi che succede? Siccome per 6 mesi hanno preso il reddito di cittadinanza ora che facciamo, gli mettiamo il sale sulla coda? Ci voleva tanto a capire che se paghi 6 mesi a gente che non ha diritto dopo quei soldi non li recuperi neanche se fai miracolo? E’ successo quello che avevamo detto, cioè che i controlli li devi fare prima e non dopo. Ora che fai, li rintracci per farti restituire i 700 o mille euro al mese che hanno percepito? Una grande ipocrisia, ovviamente”. De Luca ha concluso il suo intervento augurandosi che “con una linea di buon senso si riesca a modificare questa norma, per dare mano a poveri ma per non buttare dei miliardi in maniera irresponsabile, sottraendoli ai nostri figli e a quelli che vogliono andare a lavorare domani”. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 29, 2019 admin

Pestarono 19enne, fermata baby gang nel Napoletano 

I carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna hanno eseguito 9 misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale per i minorenni di Napoli e da quello del Tribunale di Nola, nei confronti di 7 minorenni e 2 maggiorenni, ritenuti responsabili di un pestaggio ai danni di un 19enne di Brusciano. I nove accerchiarono e colpirono la vittima con caschi e cinture provocando gravi lesioni. 

Ad alcuni dei minorenni è contestato anche il coinvolgimento in una rissa scoppiata nell’agosto scorso durante la festa dei Gigli di Brusciano. In corso perquisizioni. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 27, 2019 admin

Topi nelle classi, chiusa scuola a Benevento 

Clemente Mastella chiude da domani la scuola Sant’Angelo a Sasso dopo la segnalazione da parte di alcuni genitori della presenza di topi ed escrementi nelle classi. Il provvedimento è stato preso dal primo cittadino di Benevento attraverso un’ordinanza: “Ho disposto – si legge nel documento -, d’intesa con il dirigente scolastico e con l’Asl, la chiusura da domani della scuola Sant’Angelo a Sasso. Saranno effettuate, tra mercoledì e giovedì, la disinfestazione e la derattizzazione. La scuola riaprirà lunedì, anche perché da venerdì ci sono le festività dei santi e dei defunti”.  

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 26, 2019 admin

Investiti e sbalzati giù da un ponte, morti due uomini 

Dramma sulla strada statale 7 bis, all’altezza del comune di Montemarano, in provincia di Avellino. Due uomini hanno perso la vita investiti da un’auto e sbalzati giù da un ponte. Si tratta di un 52enne e un 64enne entrambi di Serino (Av). I due si erano fermati per soccorrere un automobilista in panne quando una vettura li ha travolti. Tutto è nato da un incidente che ha coinvolto quattro autovetture. Sul posto i carabinieri della compagnia di Montella. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 26, 2019 admin

Ucciso a coltellate, assassino confessa  

Omicidio nella notte a Capaccio Paestum (Salerno). La vittima è un 33enne ucciso a coltellate da un 25enne che ha confessato poco dopo, presentandosi alla stazione dei carabinieri, insieme al suo avvocato. Almeno quattro i fendenti mortali contro la vittima, figlio di un imprenditore di Capaccio Paestum. L’omicidio è avvenuto intorno alle 4 davanti ad un bar. Inutili i soccorsi, per il 33enne non c’è stato nulla da fare.  

Secondo una prima ricostruzione, il 25enne avrebbe estratto il coltello dopo una lite. Alla base dell’omicidio, con molta probabilità, vecchi dissidi tra i due. Il 25enne è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza della caserma dei carabinieri di Capaccio Scalo (Salerno) in attesa di essere trasferito in carcere. L’arma del delitto, un coltello a serramanico, è stata sequestrata.  

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 25, 2019 admin

Duplice omicidio stradale, sergente Nato giudicato in Italia e Usa 

Accusato di duplice omicidio stradale, questa mattina, ha ottenuto gli arresti domiciliari il sergente 27enne, V. J.T. dell’esercito Usa, in servizio fino allo scorso maggio alla base Nato di Gricignano d’Aversa (Caserta). La notte del 6 settembre 2018, imboccò contromano, probabilmente ubriaco, la statale 7bis Nola-Villa Literno urtando frontalmente varie auto, e uccidendo sia il conducente 31enne casertano di una delle vetture coinvolte che il passeggero 21enne, un collega americano che gli sedeva a fianco.L’analisi delle immagini dei sistemi di video sorveglianza stradale, le testimonianze, gli esami autoptici e una consulenza tecnica hanno consentito di raccogliere gravi indizi colpevolezza sul conto del 27enne che guidava ad alta velocità al punto da scontrarsi con un’altra auto che viaggiava nel corretto senso di marcia. Il sergente fu trasportato presso l’ospedale di Aversa, ma si allontanò arbitrariamente dal nosocomio evitando di sottoporsi ai controlli di natura alcolemica e tossicologica previsti dalla legge.  

Il provvedimento di arresto è stato emesso lo scorso maggio dopo mesi indagini dalla Procura di Napoli Nord. Dopo varie battaglie giudiziarie tra i Ministeri della giustizia italiana e americana  il sergente, difeso dagli avvocati Angelo Raucci e Antonio Ammendola, alcuni giorni fa è stato deciso che sarà giudicato con rito abbreviato per il decesso del cittadino italiano dal tribunale di Napoli Nord, mentre per la morte del cittadino americano sarà giudicato negli Usa così come prevede la normativa di diritto internazionale. La recente legge italiana per il reato omicidio stradale sotto effetto di alcol o droga  prevede pene a partire da 15 anni di carcere. Il sergente oggi ha ottenuto i domiciliari presso la sua abitazione nella base Nato di Gricignano. 

0 0
CAMPANIA ULTIM'ORA Ott 24, 2019 admin

Arrestato lo stalker di Quagliarella 

La Polizia di Stato di Castellammare di Stabia, unitamente all’Arma dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, nel tardo pomeriggio di ieri ha dato esecuzione all’ordine per la carcerazione nei confronti di R. P., di 54 anni, ritenuto responsabile di atti persecutori, calunnia e sostituzione di persona. I reati contestati, avvenuti in un arco temporale compreso tra il 2006 ed il 2010, sarebbero stati consumati a danno di numerosi imprenditori e professionisti, tra loro il calciatore della Sampdoria Fabio Quagliarella e Guido Lembo, gestore di un noto locale di Capri. 

 Le laboriose indagini, coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e condotte dalla squadra investigativa del Commissariato di Polizia di Castellammare di Stabia, hanno consentito di documentare le responsabilità di R. P. che per anni, fingendosi amico delle vittime, le ha perseguitate con lettere e messaggi anonimi contenenti false accuse di pedofilia e di collusioni con la criminalità organizzata. L’arrestato, appartenente alla Polizia di Stato, già sospeso dal servizio, dovrà scontare la pena di 4 anni e 6 mesi.