FASCINO PARTENOPEO

Helmut Newton dal 25 febbraio al 18 giugno. Un altro maestro mondiale della fotografia in mostra al PAN

feb 01, 2017 admin

Il progetto della mostra Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes, nasce nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del fotografo e presidente della Helmut Newton Foundation, e raccoglie le immagini dei primi tre libri di Newton pubblicati tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, da cui deriva il titolo della mostra e l’allestimento articolato in tre sezioni. I tre libri sono fondamentali per capire la fotografia di Newton, che li ha progettati personalmente, selezionando le immagini fotografiche e la loro impaginazione.

L’esposizione, al Palazzo delle Arti di Napoli, presenta per la prima volta in città oltre 200 immagini di Helmut Newton, uno dei più importanti e celebrati fotografi del Novecento. Helmut Newton, fotografo di origini germaniche ma naturalizzato australiano, è stato uno dei più grandi scattisti di moda, un grande provocatore, un protagonista dell’industria culturale per oltre mezzo secolo è un artista tra i più importanti della nostra epoca.

White Women nel 1976 fu il suo primo libro monografico dato alle stampe e subito dopo la sua pubblicazione riceve il prestigioso Kodak Photo Book Award. 84 immagini a colori e in bianco e nero in cui per la prima volta il nudo e l’erotismo entrano nel mondo della moda.

Per Sleepless Nights, pubblicato invece nel 1978, l’autore ruotò attorno alle donne, ai loro corpi, abiti, ma trasformando le immagini da foto di moda a ritratti, e da ritratti a reportage di scena del crimine. I soggetti sono solitamente modelle seminude che indossano corsetti ortopedici o sono bardate in selle in cuoio, fotografati fuori dal suo studio, quasi sempre in atteggiamenti sensuali e provocanti, a suggerire un uso della fotografia di moda come mero pretesto per realizzare qualcosa di completamente nuovo e molto personale.

E infine Big Nudes del 1981, dove Newton raggiunge il ruolo di protagonista della fotografia del secondo Novecento, inaugurando una nuova dimensione – misura, quella delle gigantografie che entrano prepotentemente e di fatto nelle gallerie e nei musei di tutto il mondo. Fonte di ispirazione dei  nudi a figura intera ed in bianco e nero ripresi in studio con la macchina fotografica di medio formato, sono stati per  Newton i manifesti diffusi dalla polizia tedesca per ricercare gli appartenenti al gruppo terroristico della RAF.

L’obiettivo di Newton aveva la capacità di scandagliare la realtà  che, dietro il gesto elegante delle immagini, permetteva di intravedere l’esistenza di una realtà ulteriore, che sta allo spettatore interpretare. Obiettivo della mostra è presentare i temi distintivi dell’immaginario artistico di Helmut Newton, offrendo la possibilità ai visitatori di comprendere fino in fondo il suo lavoro come mai prima d’ora.

Info utili.

Titolo: HELMUT NEWTON. FOTOGRAFIE. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes

Periodo: 25 febbraio – 18 giugno 2017

Sede: Napoli, PAN Palazzo Arti Napoli – Palazzo Roccella, via dei Mille 60 – Napoli

Orari: Tutti i giorni, escluso il martedì,  dalle ore 9,30 alle ore 19,30.  La biglietteria chiude un’ora prima.

Biglietti: Intero € 11,00 (comprensivo di audioguida) – Ridotto € 10,00 pr gruppi di almeno 12 visitatori e titolari di convenzioni appositamente attivate (comprensivo di audioguida) – Ridotto speciale € 5,00 per scuole e giovani fino a 26 anni (comprensivo di audioguida) – Gratuito per minori di 6 anni, 2 accompagnatori per classe e accompagnatore di disabili.

Per la prenotazione dell’ingresso è prevista una tariffa di € 1,00 a persona.

Info e prenotazioni su www.mostranewton.it oppure telefonando allo 199151121

Share Button