domenica, 19 Settembre, 2021
27.6 C
Napoli

A Ischia l’ultimo tocco della coalizione di Manfredi

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

L’ultimo tocco alla coalizione di Gaetano Manfredi potrebbe darlo Ischia. Già, è sull’isola verde che in queste ore si potrebbe chiudere l’accordo per la lista che ancora manca all’appello nello schieramento dell’ex rettore. Si tratta dell’intesa tra Italia Viva, il partito di Matteo Renzi, gli ex Più Europa e Azzurri per Napoli, formazione quest’ultima composta dai transfughi di Forza Italia. Sull’isola in questo momento, per godersi qualche giorno di relax, ci sono la coordinatrice cittadina dei renziani Graziella Pagano, l’ex deputato di Italia Viva Giovanni Palladino, il coordinatore di Azzurri Stanislo Lanzotti. Insomma, ci sono tutti gli esponenti in grado di comporre il puzzle che si sta rivelando più complicato del previsto: l’accorpamento tra l’area renziana e i moderati ex Forza Italia. Già pronto il cambio di denominazione: da isola verde a isola “azzurra”

“Il mio unico affetto stabile”. Con tanto di foto del fidanzato ed emoticon con la linguaccia. È il post di Tommasina D’Onofrio, collaboratrice storica di Severino Nappi, coordinatore della Lega. Così D’Onofrio, un recente passato da assessora a Casoria, replica per le rime alla dichiarazione dal sapore sessista di “Essere Napoli”, la lista civica di Catello Maresca, che ha preso di mira gli alleati della Lega. In un post di ieri la lista che fa capo all’imprenditore Giuliano Annigliato ha scritto: “Noi non candidiamo alla presidenza di municipalità affetti stabili, non abbiamo collaboratrici ansiose di occupare poltrone”. A chi si riferiva “Essere Napoli”? È arrivata puntuale la rivelazione con il post di D’Onofrio che scherzosamente ci ha messo la faccia. Chapeau, sessisti asfaltati. 

E se il leghista candida la figlia? È la battuta che circola in queste ore per quello che potrebbe essere l’ultimo acquisto della coalizione di Manfredi: il consigliere comunale Vincenzo Moretto, in quota Lega, che ha sbattuto la porta e ha salutato il Carroccio. Moretto sarebbe in contatto con gli Azzurri per un posto in lista. Ma dallo staff di Manfredi sarebbe partito il diktat: no a sovranisti con noi. Allora il consigliere storico della destra avrebbe maturato l’idea di lasciare spazio alla figlia. D’altronde, come di consuetudine, anche questa elezione riserverà una buona carica di candidati “figli di…”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/08/10/news/a_ischia_l_ultimo_tocco_della_coalizione_di_manfredi-313613602/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?