giovedì, 1 Dicembre, 2022
11.2 C
Napoli

Anacapri, arrivano i segnali stradali a difesa dei gatti

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Questa è un’isola per gatti. Sin dalla notte dei tempi, quando vi approdarono importanti dai primi navigatori fenici. E per tutelarli l’amministrazione di Anacapri, uno dei due comuni dell’isola azzurra, ha deciso di installare una singolare segnaletica stradale (con segnali triangolari di pericolo che invitano espressamente a fare attenzione ai felini) e una cartellonistica che annuncia la presenza di una colonia felina protetta.

L’iniziativa è dell’assessorato alla tutela degli animali e le prime foto hanno subito fatto il giro del web: immediato l’apprezzamento dell’associazione di volontariato animalista “I Migliori Amici” che, “con grande gioia”, hanno accolto “l’installazione dei cartelli informativi a tutela dei nostri adorati amici gatti. Del resto è fondamentale a nostro avviso – fa sapere l’associazione – che finalmente ci sia stato un riconoscimento ufficiale delle colonie feline presenti sul territorio isolano che sono tutelate e riconosciute. Crediamo altresì che sia anche un atto dovuto verso questi poveri animali che subiscono incidenti mortali o in cui restano gravemente feriti”.

Quello dell’isola di Capri con i felini è del resto un rapporto millenario e privilegiato: sembra che addirittura nel Pleistocene medio un loro progenitore, il leopardo, abitasse l’isola. Il resto è storia più o meno recente, dal nobile gatto nero Hiddigeigei – che appartenne al poeta tedesco Victor von Scheffel – ai felini ritratti nei dipinti e nelle cartoline, quasi un’icona dell’isola, ambasciatori d’eleganza e di bellezza, fino a Mirò, che oggi – raccolta l’eredità di Matisse – è la mascotte dell’hotel Gatto Bianco e ha appena festeggiato il suo quarto compleanno.

Proprio nei mesi scorsi anche il Comune di Capri aveva teso una mano verso i gatti isolani, decidendo di farsi carico delle dieci colonie feline censite sull’isola, acquistando alimenti e medicinali e provvedendo alla loro sterilizzazione, attraverso il Centro Veterinario Anacaprese, per prevenire il fenomeno del randagismo. “Lo facciamo per dar loro dignità e piena cittadinanza, scongiurando problemi d’ogni tipo e aiutando i nostri concittadini e i nostri turisti, tradizionalmente amanti degli animali”, aveva spiegato il sindaco di Capri, Marino Lembo, avviando la distribuzione di appositi kit per il soccorso e la cura degli animali d’affezione liberi, cani compresi.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/10/09/news/anacapri_arrivano_i_segnali_stradali_a_difesa_dei_gatti-369291039/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?