domenica, 18 Aprile, 2021
14.4 C
Napoli

Avellino, presidio vaccinale grazie all’esercito: drive-in in caserma

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Arrivano in auto per immunizzarsi all’interno della caserma Berardi di Avellino. Sono gli over 80 non in grado di camminare. E’ partita questa mattina la nuova campagna vaccinale dell’Asl con il drive-in realizzato grazie ai militari dell’esercito del 232mo Reggimento Trasmissioni.

Il piano ha funzionato ed è stato tenuto a battesimo dai vertici delle istituzioni coinvolte: il comandante colonnello Massimo Bruno, il direttore sanitario dell’Asl di Avellino Elvira Bianco e il sindaco di Avellino Gianluca Festa. In prima linea medici e infermieri militari e dell’Asl di Avellino per la somministrazione ai soggetti con difficoltà motorie del vaccino anti-Covid 19.

Inoltre per tutte le operazioni logistiche, di accoglienza e controllo sono impiegati circa 20 militari a supporto delle attività vaccinali. Il presidio vaccinale è nato grazie alla sinergia tra la Difesa, l’Asl di Avellino, il comune di Avellino e la Protezione civile, in collaborazione anche con il mondo del privato, l’azienda Desmon infatti ha donato un refrigeratore medicale per la conservazione delle dosi di vaccino.

Il Drive through è attivo dalle 8 alle 14 da lunedì al sabato, le convocazioni dei soggetti aventi diritto avverranno tramite servizio Recall dell’Azienda sanitaria locale. “Nella lotta al virus gli italiani possono contare sulle Forze armate e la Difesa continuerà a fare la sua parte per salvaguardare le vite e al servizio dei cittadini” così il brigadiere generale dell’Aeronautica militare Natale Ceccarelli, ufficiale medico coordinatore della Regione Campania per le operazioni IGEA e Eos della Difesa, rispettivamente per le attività di screening e per la vaccinazione, ed entrambe sotto la direzione del Comando operativo di vertice interforze.

“La Difesa – ha continuato il generale Ceccarelli- ha messo in campo dall’inizio dell’emergenza personale sanitario in supporto agli ospedali civili del nord Italia che erano in maggior sofferenza. Un impegno ampio: dalla costruzione di ospedali da campo, al trasporto di materiali, ai Drive Through per lo screening con i tamponi, come quello di Campo Genova ad Avellino e ora per le vaccinazioni con l’operazione Eos. In Campania le Forze Armate hanno aperto un Presidio Vaccinale della Difesa a Pomigliano d’Arco, a Caserta presso la Caserma della Brigata Garibaldi e ora su quel modello anche qui ad Avellino e breve anche a Maiori e a Napoli”. 

Soddisfazione è stata espressa dal direttore generale dell’Asl di Avellino Maria Morgante: “Ringraziamo la Difesa – ha detto – per la collaborazione alla Campagna Vaccinale dell’Asl di Avellino, grazie alla quale, oltre ai 22 Centri vaccinali territoriali, sarà operativo anche un Drive through per i soggetti non deambulanti. In questa struttura opererà personale dell’Asl insieme a medici e infermieri militari, con l’obiettivo comune di vaccinare più persone nel minor tempo possibile. Per vincere la battaglia contro il Covid bisogna mettere in campo ogni sforzo, senza risparmio di energie e ringrazio le Forze Armate e l’Esercito per questo supporto per la più grande campagna vaccinale nella storia del Paese. E’ necessario l’impegno di tutti e lavorare in sinergia tra medici e personale sanitaria, pubblico e privato, Protezione Civile, mondo del volontariato e associazionismo. L’obiettivo è completare al più presto la vaccinazione di anziani e fragili, le categorie considerate a maggiore rischio. Non lasceremo nessuno indietro”.

In sole 48 ore di lavoro, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, i militari del 232mo Reggimento, hanno trasformato il Drive-through della Difesa schierato a Campo Genova per l’attività di screening promosse dall’Asl, costituendo un Presidio Vaccinale della Difesa nella “Berardi”. All’esterno della struttura militare di Viale Italia è stata realizzata dal Comune una corsia dedicata all’incolonnamento delle autovetture con relativa segnaletica orizzontale e verticale.

“Ringrazio il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini – affermato il sindaco Gianluca Festa – a nome di tutta la città, per questo ulteriore importante supporto. L’apertura della Caserma Berardi alla popolazione è un bellissimo messaggio, da oggi sarà una realtà ancora più radicata nel tessuto della città. I militari del 232esimo Reggimento Trasmissioni, impegnati in questi anni in molte missioni di pace, dal Libano, all’Iraq, alla Somalia, al Niger, alla Libia contribuiranno nella missione di vaccinare i cittadini avellinesi con l’augurio di ritornare al più presto alla normalità”.
 

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/04/06/news/avellino_presidio_vaccinale_grazie_all_esercito_drive-in_in_caserma-295305001/?rss

Cosa fare in città

Archivi