giovedì, 8 Dicembre, 2022
11.6 C
Napoli

Avellino, scontro a fuoco tra la polizia e una banda che stava preparando un colpo a un portavalori. Un rapinatore morto

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

AVELLINO – Un rapinatore morto e altri tre arrestati dopo un inseguimento durato centinaia di chilometri, da Chieti, fino alla provincia di Avellino, con la polizia che ha intercettato una banda composta da almeno 4 italiani, tutti tra i 30 e i 40 anni, originari della provincia di Foggia, che si preparavano a mettere a segno un colpo con assalto a un portavalori dell’istituto di vigilanza Cosmopol di Avellino.

E’ stata la squadra mobile della questura di Chieti ad allertare le questure di Foggia e di Avellino fornendo il numero di targa di due auto e un furgone, tutti rubati qualche giorno fa, e utilizzati dalla banda per preparare il colpo che sarebbe dovuto avvenire lungo il raccordo autostradale Avellino – Salerno.

Nell’inseguimento i rapinatori sono riusciti più volte a seminare la polizia, ma il piano di accerchiamento messo a punto dalla questura di Avellino ha costretto i rapinatori in un “imbuto” nei pressi del cimitero di Cesinali.

Un’auto si è fermata a un posto di blocco ma poi ha forzato lo sbarramento della polizia e ne è nato un conflitto a fuoco. Uno dei rapinatori a bordo della vettura è rimasto ucciso.

Gli agenti lo hanno trovato riverso sul sedile posteriore della vettura che aveva imboccato un passaggio a livello immettendosi sulla strada ferrata. Tre componenti della banda sono stati bloccati, ma le indagini sono ancora in corso per identificare altri possibili complici.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/10/13/news/avellino_banda_rapinatori_in_fuga_morto-369926645/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?