martedì, 29 Novembre, 2022
14.3 C
Napoli

Barriere architettoniche a San Leucio: “Accessibile solo il cortile, l’ascensore è bloccato”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Continua la nostra rubrica sui luoghi accessibili e contro le barriere sociali, culturali e architettoniche che emarginano tante persone con disabilità. Ci troviamo nel Complesso Museale di San Leucio alle porte di Caserta, in occasione delle Giornate del FAI. Un’ottima occasione per conoscere il nostro patrimonio culturale e vivere una giornata fuori porta.


Sono rimasta piacevolmente colpita dall’accoglienza degli studenti del Liceo Artistico San Leucio che ci hanno fatto immergere nel passato con la loro performance in abiti d’epoca. Complimenti davvero a questi splendidi ragazzi e a Peppe per aver afferrato la mia sedia con inconsueta naturalezza. Il palazzo risulta esternamente molto ben recuperato.

La vista a perdita d’occhio con la Reggia di Caserta che domina nelle immediate vicinanze è davvero da non perdere. Peccato davvero per l’amara sorpresa di trovare una struttura praticamente non accessibile se non per il cortile. Il sito web FAI colloca questa meta tra i siti accessibili per le persone con disabilità, purtroppo però di tutto il complesso museale di San Leucio, mi resterà il ricordo soltanto dell’accoglienza dei ragazzi e dell’area di ingresso al palazzo.

I responsabili del FAI presenti hanno ascoltato il mio rammarico per le barriere presenti e hanno accolto le mie indicazioni, si sono quindi attivati per far correggere tempestivamente le informazioni sul sito. Informazioni che restano tuttavia un po’ ingannevoli poiché il sito web indica ancora la meta accessibile e solo nelle note si può leggere che in realtà l’ascensore che conduce ai piani superiori è bloccata…

In effetti la stessa problematica può essere riscontrata per l’area di Cappella, Monte di Procida, alle porte di Napoli, dove la Necropoli aperta al pubblico è indicata come luogo accessibile, salvo poi andare a leggere nelle note che in realtà ci sono barriere architettoniche… Nei pochi minuti in cui mi sono trattenuta con i Responsabili FAI, sono transitate alcune famiglie con la stessa problematica, una donna incinta e una signora con difficoltà nella deambulazione. Tra gli altri l’avvocato Luigi del Rosso, già consigliere comunale, che ha espresso il proprio disappunto per per la mancata accessibilità.

Sarebbe auspicabile che prima di fornire indicazioni si procedesse ad un sopralluogo per accertare l’effettiva accessibilità di un sito.
Mi permetto di suggerire che questi compiti vengano affidati solo ed esclusivamente ad Accessibility Manager e possibilmente solo Persone con disabilità.
Persone formate professionalmente o che abbiamo dovuto sperimentare personalmente le barriere nella loro quotidianità.
 

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/10/16/news/mi_girano_le_ruote_anche_tra_i_siti_del_fai-370312472/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?