mercoledì, 17 Agosto, 2022
29.3 C
Napoli

Camorra, l’imprenditore Adolfo Greco condannato a otto anni di reclusione

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Ha ascoltato la sentenza senza tradire l’emozione. Adolfo Greco è stato condannato a otto anni di carcere per i suoi rapporti con i clan di Castellammare di Stabia e dei Monti Lattari. L’influente imprenditore, di 71 anni, che con la distribuzione del latte ha creato un impero e tessuto le trame politiche di più di un’amministrazione stabiese, ha ascoltato in aula la sentenza di primo grado emessa dal collegio del Tribunale di Torre Annunziata e dal suo presidente Iannone.

Per i magistrati l’uomo d’affari, che parlava direttamente con i dirigenti nazionali Parmalat, ha partecipato a due estorsioni ai danni di imprenditori suoi amici e parenti. Episodi di cui è stato protagonista con gli uomini del clan D’Alessandro e la feroce cosca dei Lattari degli Afeltra. Soldi richiesti e assunzioni imposte con minacce e intimidazioni tipiche della cultura mafiosa.

È terminato oggi un processo partito da un’inchiesta in cui con Greco era stata arrestata anche Teresa Martone, vedova di Michele D’Alessandro, e per gli inquirenti a capo della cosca stabiese. La donna ha già incassato una condanna per queste vicende avendo scelto il rito abbreviato. Invece con il re del latte di Castellammare e’ stato condannato oggi anche Luigi di Martino. Dovrà scontare nove anni e sei mesi il boss del clan Cesarano, che Greco ha incontrato nella sua azienda. Come del resto aveva ricevuto anche Teresa Martone e altri capi clan.

“Subivo le loro richieste, ero una vittima” ha detto in aula l’imputato Greco. “E’ un amico degli amici con rapporti con tutte le cosche” ha spiegato, nella sua requisitoria il sostituto procuratore della Dda Giuseppe Cimmarotta, che per lui aveva chiesto 12 anni. E ora lo ha indagato anche per riciclaggio a causa di 2 milioni e 700 mila euro trovati in un muro dalla polizia nel giorno del suo arresto, il 5 dicembre del 2018.

A tre anni da quando l’imprenditore uscì di casa in manette, arriva la condanna. Greco che, più volte, nei dialoghi con camorristi e parenti ha ricordato i suoi rapporti con Raffaele Cutolo ritornando al passato, nella storia più recente era un “amico degli amici”. 

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/11/16/news/adolfo_greco-326611154/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?