mercoledì, 12 Maggio, 2021
19.2 C
Napoli

Camorra, quei ragazzini perduti nel mito di ES17

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Quando si sentono minacciati dai rivali, fanno i duri: “Stasera scendiamo come Rambo. Prendiamoci di nuovo casa nostra”. Se hanno bisogno di aiuto, cercano alleati e poi ostentano sicurezza: “Stai coperto, domani arrivano i samurai”, diceva Emanuele Irollo per tranquillizzare Alberto Volpe, reggente del clan Sibillo nella primavera di due anni fa e per questo preso di mira dagli attentati degli uomini del clan Mazzarella.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/04/29/news/camorra_es17_sibillo_altare_verbali-298663311/?rss

Cosa fare in città

Archivi