domenica, 19 Settembre, 2021
27.6 C
Napoli

Covid, il Cardarelli segnala 200 dipendenti no vax. Salgono positivi e ricoveri

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Covid: nella guerra quotidiana al virus, mentre la Campania si conferma terza regione d’Italia per dosi somministrate, aumentano seppur lievemente i ricoveri per nuovi positivi. Il bollettino dell’unità di crisi regionale ieri ha registrato 552 i casi positivi su 16.659 test esaminati. Martedì il tasso di contagio era pari al 2,29 per cento, ieri è salito al 3.31 per cento. Una persona è deceduta nelle ultime 48 ore. Negli ospedali leggero calo nelle terapie intensive (ieri 16 posti letto occupati, oggi 15, erano 17 tre giorni fa), mentre continuano ad aumentare i ricoveri in degenza (ieri 270 posti occupati, oggi 284). Campania al terzo posto per dosi somministrate.

Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 3.734.259 cittadini. Di questi 3.136.686 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 6.870.945. Continua dunque la caccia ai “vaccinandi refrattari” con il calendario degli open day prima e dopo Ferragosto, riservati alle prime dosi – tutte le età – del vaccino Pfizer. Prossimi appuntamenti – prenotazione su opendayvaccini. soresa.it – oggi dalle ore 9 alle 18 alla Fagianeria del Bosco di Capodimonte e alla Stazione marittima. Martedì 17 alla Mostra d’Oltremare, giovedì 19 alla Mostra d’Oltremare, alla Fagianeria e alla Stazione marittima.

Il 23 alla Fagianeria e alla Stazione marittima e il 24 alla Mostra d’Oltremare. Sulla stessa linea continuano le somministrazioni a chi è andato in vacanza senza vaccinarsi. Operazione di successo, con il truck della Asl Napoli Uno in collaborazione con la Asl di Salerno e l’Anci Campania, che ad ogni tappa registra una media di 400 dosi somministrate, ad esempio a Marina di Camerota sono state 380. Oggi l’appuntamento è a Santa Maria di Castellabate, mercoledì 18 agosto a Sapri, il 19 a Villammare, il 20 ad Agropoli. Mentre arriva un appello a vaccinarsi dall’associazione di medici e sanitari “Nessuno tocchi Ippocrate”: “Vacciniamoci! È l’unico modo per combattere questo virus, e ve lo dicono medici, infermieri e ricercatori che quotidianamente vedono morire persone per questa maledetta malattia! Non ultimo a Napoli è morto un povero ragazzo di 30 anni, Luigi Salvati, meccanico di moto di piazza Mercato a Napoli, non si era vaccinato! Vi chiediamo, come avete fatto per secoli, di fidarvi del vostro medico! Vaccinatevi” . La guerra ai vaccini non è però solo quella delle somministrazioni quotidiane.

Qualche giorno fa erano partite le raccomandate dalla Asl Napoli Uno indirizzate a 550 sanitari che non si sono vaccinati, con la richiesta della motivazione della scelta. Ieri sono arrivate le prime pec in risposta all’Unità operativa di Epidemiologia con le giustificazioni. Mail top secret cui seguirà, in caso di mancanza di giustificazioni valide, un ultimo invito a vaccinarsi prima della sospensione senza stipendio.

Intanto l’azienda Cardarelli ha inviato ieri i nominativi di duecento dipendenti no vax residenti nel distretto della Asl Napoli Uno che provvederà a inviare le raccomandate. Sul fronte Green pass per gli italiani residenti all’estero, invece, all’hangar di Capodichino ne sono stati finora consegnati cento, mentre domani il servizio è disponibile al Palazzetto dello Sport di Capri. Sul fronte certificazioni proseguono i controlli della Polizia municipale. Ieri diciannove controlli tra bar, ristoranti e palestre. In due casi, in una pizzeria di via Manzoni e in un ristorante di via Posillipo, i responsabili sono stati multati per omesso controllo del documento.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/08/12/news/covid_il_cardarelli_segnala_200_dipendenti_no_vax_salgono_positivi_e_ricoveri-313757615/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?