lunedì, 8 Agosto, 2022
26.4 C
Napoli

D’Alessio show, tutto esaurito nel weekend del concerto a Chiaia. Federalberghi: “Eventi così sono un traino per il turismo”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

“Le immagini di questa festa nella mia terra continuano a girare anche in tv, sul web e sui giornali. È bellissimo sapere che in tutta l’Italia e anche nel mondo hanno festeggiato con noi, con il pubblico della mia città e nella mia città, accorso da ogni parte del paese. Da tempo non vedevo Napoli sorridere così. Non avrei potuto desiderare di più per i miei 30 anni di carriera”. Gigi D’Alessio è raggiante, è stato celebrato per due sere in piazza del Plebiscito, la prima venerdì in diretta su Rai 1.

D’Alessio ha vinto la serata degli ascolti: 3 milioni e mezzo di telespettatori davanti alla tv, share del 24.5. Una festa per Napoli nonostante il sacrificio dei tanti residenti per una piazza del Plebiscito blindata per due giorni. Il palco alto 20 metri è stato smontato stanotte, dall’alba la Napoli Servizi è al lavoro per ripulire i rifiuti lasciati dai fan.

Ma la serata in diretta tv su Rai 1 è stato un grande spot per la città, sostenuto anche dalla Fondazione regionale Campania dei Festival che ha stanziato 250mila euro per 5 videocartoline turistiche mandate in onda durante la serata. Successo confermato dal tutto esaurito negli alberghi nella zona di Chiaia e del lungomare in un weekend già sold out in città: “Eventi musicali di respiro nazionale, senon internazionale – spiega Antonio Izzo, presidente di Federalberghi Napoli – sono un traino importante per il turismo cittadino. In questo periodo per fortuna gli alberghi, in particolare nei fine settimana, hanno comunque una buona occupazione camere, quindi, un concerto in diretta tv, come quello di Gigi D’Alessio, serve soprattutto come strumento promozionale”.

Ma, come per Vasco Rossi, Izzo suggerisce di “destagionalizzare” questi eventi: ” A marzo o ottobre. Questo permetterebbe alla città di vivere flussi turistici importanti durante tutto l’anno”. Tantissimi gli ospiti di D’Alessio, da Fiorello a Eros, da Fiorella Mannoia a Vanessa Incontrada per cui il pubblico dei social è impazzito dopo il coro dei napoletani al Plebiscito in risposta agli attacchi di body shaming: ” Sei bellissima ” ; da Alessandra Amoruso, ad Alessandro Siani che ha fatto un omaggio a Maradona e Vincenzo Salemme che ha ricordato Eduardo. ” È stata una serata magnifica per Gigi – commenta Salemme – per i suoi colleghi e le sue colleghe che sono saliti sul palco asalutarlo, per il pubblico entusiasta come non si vedeva da tempo e per Napoli, con la sua bellezza allegra ed accogliente ” . Entusiasta anche Fiorella Mannoia che su Instagram ha scritto: ” È sempre una grande emozione! Grazie Gigi . Grazie Napoli!”.

Patrizio Rispo, impegnato ad inaugurare la stagione del Teatro Stabile a Pompei commenta: ” Gigi ha invitato mezza Italia, meritava questa festa, abbiamo dato l’opportunità agli ospiti di Gigi e chi ha visto su Rai 1 di vedere una piazza affettuosa, gremita, solare, piena di entusiasmo”. 

L’attore Gino Rivieccio, direttore artistico del Premio Troisi, è contento del successo dell’amico: ” Evviva Napoli, evviva Gigi- è stato un bellissimo spot per Napoli, serata riuscita, una grande testimonianza di stima e affetto che si merita, inossidabile nel suo successo con l’esaltazione di una delle piazza più belle al mondo. Un plauso anche al grande maestro Adriano Pennino ” . Il cantautore e pianista Lorenzo Hengeller non ne può più dei detrattori: “Grande serata, bellissima la forma, che è Napoli, e il contenuto che ha messo Gigi. Una carriera di tutto rispetto di successi, belle canzoni. Mi fanno ridere quelli che dicono non sono fan di D’Alessio, come quelli che dicono non sono razzista ma un’excusatio non petita, accusatio manifesta. Bella musica e bello lo show. La gente lo ama, è difficile avere questo dal pubblico, far arrivare successi nell’immaginario della gente in 30 anni. Lo sport di denigrare il napoletano di successo è tipico ma non funziona più”.

Qualcuno che ha storto il naso c’è, lo sceneggiatore Maurizio Braucci: ” Alle performance preferirei la valorizzazione delle esperienze di intervento sociale dal basso e dare spazio ai tanti nuovi talenti che non trovano strumenti, l’industria cinematografica e musicale a Napoli è ancora poco forte ” . All’avvocato Domenico Ciruzzi non è piaciuta la scenografia: ” Nonmi sono piaciute le colonne finte, le luci, una scenografia non raffinata, un lessico alla Made in Sud. Un servizio pubblico deve cercare di migliorare il gusto del pubblico e non di assecondarlo verso il peggio”. Entusiasti padre Mario, parroco della Basilica di San Francesco di Paola e Massimiliano Rosati del Gambrinus che ha offerto il catering agli artisti nel backstage: “Una diretta Rai bellissima, un parterre de rois eccezionale. D’Alessio porta Napoli nel mondo, sperando che il mondo venga qui”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/06/19/news/dalessio_show_tutto_esaurito_nel_weekend_del_concerto_a_chiaia_federalberghi_eventi_cosi_sono_un_traino_per_il_turismo-354628704/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?