venerdì, 28 Gennaio, 2022
9.7 C
Napoli

Dove vedere a Napoli i presepi più belli del mondo

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

A Napoli l’arte presepiale napoletana si ammira nel suo centro storico, lungo i vicoli di San Gregorio Armeno ma in città esistono presepi bellissimi e unici al mondo da vedere assolutamente.

 

Napoli è considerata in tutto il mondo la patria del presepe grazie all’arte del presepe napoletano, che si è sviluppata in città nel Settecento dando luogo a presepi straordinari che sono oggi esposti in musei e visitati da persone provenienti da tutto il mondo.

Nella splendida Certosa di San Martino di Napoli esiste il famosissimo presepe Cuciniello, di cui vi parleremo di seguito. Ma in città ci sono anche altri presepi bellissimi, nati da una tradizione che si è iniziata a sviluppare in città dai tempi degli Angioini e che ha avuto il massimo splendore nei presepi della tradizione settecentesca. Vediamo assieme quali sono e dove vederli:

Il Presepe Cuciniello nel Museo di San Martino 

Uno dei più belli e ammirati da tutti è il presepe Cuciniello attualmente nel Museo di San Martino che è sicuramente uno dei presepi più belli al mondo. E’ esposto in un museo e si può visitare tutti i giorni, incluso nella visita al museo, nei grandi e scenografici locali a lui dedicati. Il Presepe Cuciniello

Il presepe napoletano di Capodimonte

Molto bello e considerato un capolavoro d’arte barocca il presepe è conservato nel Museo e Real Bosco di Capodimonte che si trova al secondo piano del museo (Sala 87) e riunisce tre diversi gruppi presepiali del XVIII secolo che sono stati successivamente uniti a formare un’unica scena. I tre gruppi sono stati donati da diversi membri della famiglia Catello nel corso degli ultimi decenni ed il presepe è raccolto in una struttura ispirata alle ‘scarabattole’ settecentesche, le vetrine in cui venivano conservati ed esposti i presepi. I tre gruppi, che sono omogenei dal punto di vista stilistico, sono stati ‘montati’ su tre piani differenti per distinguerli. Il presepe napoletano di Capodimonte

Il Presepe del Banco di Napoli a Palazzo Reale

Altro bellissimo presepe napoletano, sicuramente assieme al Cuciniello, tra i più belli al mondo è il Presepe del Banco di Napoli, raccolto nei secoli da quella che fu una delle prime e più grandi banche del mondo. Si trova a Palazzo Reale di Napoli ed è più conosciuto come “il presepe del Re”. Il Presepe del Banco di Napoli a Palazzo Reale.

Il Presepe Reale della Reggia di Caserta

Anche negli appartamenti storici della splendida Reggia di Caserta esiste un Presepe Reale che è stato recentemente riassemblato in sostituzione con vari pezzi provenienti dai Siti Reali borbonici. Il presepio di Corte di Caserta fu “dismesso” nel 1879 e i vari, pregevoli pezzi, distribuiti tra i vari musei. Dall’inizio del Novecento la Natività è stata ricostituita e recentemente restaurata perché i pastori erano “vestiti” con preziosi abiti in seta di San Leucio per volere dei Borbone, abiti ricostruiti totalmente. I pastori sono probabilmente della bottega di Lorenzo Mosca, figlio del presepista Giuseppe, che nel 1775 si dedicò alla progettazione e all’allestimento presepiale del Palazzo Reale di Caserta. Il presepe di Palazzo Reale di Caserta

A Napoli la Mostra d’Arte Presepiale nel Complesso Monumentale di San Severo al Pendino

In questi giorni e fino all’8 gennaio 2022 a Napoli torna la mostra gratuita sui presepi tra le più belle in città nel Complesso Monumentale di San Severo al Pendino. La 35^ edizione è sempre organizzata dall’Associazione Italiana Amici del Presepe Mostra d’Arte Presepiale

Napoli è la capitale dei presepi ma San Gregorio Armeno tanto altro da vedere

L’arte presepiale napoletana trova oggi la sua migliore espressione nella strada dei presepi, quella via San Gregorio Armeno dove ogni anno si rinnova la tradizione del presepio Napoletano. Una strada storica del centro antico napoletano che merita di essere vista non solo per i presepi ma per tutte le altre bellezze che nasconde tra le sue antiche strade.

Infatti San Gregorio Armeno è anche una delle antiche strade di Napoli dove si sviluppò la città greca e poi quella romana. La zona è quella dell’antico Foro Romano ed è ricca di monumenti da visitare assolutamente.

Nel sottosuolo di via San Gregorio Armeno e della chiesa di San Lorenzo Maggiore, c’è una vera e propria città sepolta e, l’antica strada, era una grande strada cardine di Napoli, cioè di collegamento tra il decumano maggiore, l’odierna via Tribunali, e quello inferiore, l’odierna Spaccanapoli, le antiche strade cittadine di origine greca.

Le due principali strade dell’antica Neapolis, la Napoli attuale, erano congiunte perpendicolarmente proprio da questa strada, all’altezza della Basilica di San Lorenzo Maggiore, dove sorgeva l’agorà e, a pochi passi, si trovava anche l’antico teatro Romano di Napoli dove recitò l’imperatore Nerone. Cosa vedere a San Gregorio Armeno oltre ai pastori.

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2021/12/27/dove-vedere-a-napoli-i-presepi-piu-belli-del-mondo/

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?