giovedì, 2 Febbraio, 2023
10 C
Napoli

Epifania a Napoli gli eventi e le iniziative

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Musica, teatro, passeggiate tra musei e parchi. È un weekend ricco di eventi quello dell’Epifania a Napoli. La città, che ha accolto in queste settimane migliaia di turisti da tutto il mondo, chiude le feste con un carnet di appuntamenti rivolti  a tutti.

Si parte da piazza Mercato che, dopo un lungo restauro di ripavimentazione e pedonalizzazione, torna ad ospitare gli stand e le “casette”, 54 per la precisione, della “Fiera del Giocattolo e della Calza”. Tra calze, dolciumi e cioccolata, la rassegna, inaugurata martedì 3 dal sindaco Gaetano Manfredi per il programma del Comune “Vedi Napoli e poi torni”, si conclude questa sera, giovedì 5, con una Notte Bianca. In scaletta, tra gli stand dei commercianti di Forcella, corso Umberto e via Duomo, aperti fino a mezzanotte, un concerto di Valentina Stella (al via dalle 21), anticipato da una performance del cantautore Michele Selillo.

A proposito di Notte Bianca, le ore si fanno piccole anche dall’altra parte della città, con “Sanità ta ta”, quinta edizione della manifestazione organizzata dalla Terza municipalità, in collaborazione con la Fondazione di Comunità San Gennaro, sempre per le iniziative di “Vedi Napoli e poi torni”. Filo rosso di tutto il rione (chiuso al traffico da via Crociferi al ponte Maddalena Cerasuolo), sarà la musica, dalle 18 a mezzanotte, con nove palchi, incluso quello centrale a piazza Sanità, in altrettanti siti. In scena, con gli speaker di Radio Marte tra cui Gianni Simioli, Gigio Rosa, Fabio Sbrescia, Marta Martinez, più di quaranta artisti in concerto, selezionati dalla direzione artistica di Massimo Jovine. La scaletta prevede dai 99 Posse, ai Foja, passando per Rosario Miraggio, Marco Calone, Valerio Jovine, Emiliana Cantone, Gaiè, Mr. Hyde, Renato Biancardi, Pepp Oh, Miko Dioisi e altri.

Per l’occasione, oltre alla Basilica della Sanità, punto centrale di tutto l’evento, saranno aperti per tutta la serata i siti archeologici dell’Ipogeo dei Cristallini, l’Acquedotto Augusteo del Serino e le Catacombe di San Gaudioso, oltre a quelle di San Gennaro (aperte, come di consueto, fino alle 21).

Spostandosi all’Edenlandia, l’area divertimenti più famosa di napoli (in viale Kennedy), domani (venerdì 6), dalle 11.30 si svolgerà una coloratissima “Epiphany Parade” con “befane su trampoli”. Ancora, alle 13 e alle 15 il “Giacomago Show”, con trucchi di magia e prestidigitazione. Ospite anche il mago Jey Lillo.

A partire dalle 17, una maratona canora, che vedrà salire sul palco centrale Emiliana Cantone, Ciro Rigione, Stefania Lay, Ida Rendano, Anthony, Marco Calone, Mario forte, “I Sciosciammocca”. Il parco chiuderà a mezzanotte. Fino al 12 febbraio, tra l’altro sarà attiva la pista di pattinaggio su ghiaccio.

Ancora musica, sempre domani, alle 20.30 nel quartiere Miano, con Enzo Avitabile e l’ultimo concerto della sua rassegna “Sacro Sud”. Location, con ingresso gratuito, la chiesa di San Gerardo e Sant’Alfonso, a via Teano.

L’Epifania fa tappa anche a Città della Scienza, via Coroglio, con iniziative dalle 9 alle 17 (venerdì 6), tra Laboratori, “science show” ed attività a tema. I più piccoli, dai 3 ai 6 anni potranno cimentarsi nell’interactive lab “Coloriamo la Befana”, tra disegni e decoupage. Si lavorerà anche alla creazione di stelle decorative a partire da stecchini di legno, o alla realizzazione di candele con cera d’api. In sala Newton, invece, dalle 12 alle 16, uno “Science Show” dedicato al “Fenomeno dell’equilibrio”. Si potranno inoltre riscoprire antichi passatempi, grazie alla mostra “Giochi del passato”.

Saltando a sabato 7 in Galleria Umberto, dalle 11.30, Maura Striano, Chiara Marciani e Luca Trapanese, rispettivamente assessori comunali all’Educazione, alle Politiche Giovanili ed al Welfare, interverranno alla Festa dell’Epifania dei bambini delle Scuole della Pace.

Spazio alla cultura. Nei cortili del Museo e Real bosco di Capodimonte e sabato 7 alle 10.30 si terrà la “Cantatella dei Pastori”, spettacolo per bambini liberamente ispirato alla più celebre “Cantata”. Organizzata dall’associazione “MusiCapodimonte” con la “Compagnia Arcoscenico”. La pinacoteca, oltre lla sua collezione permanente, ospita tre mostre: “Oltre Caravaggio”, fino al 31 marzo; “Salvatore Emblema” e “Flavio Favelli. Interno con Marmi”. Non solo: la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco con il nuovo decoro dell’architetto Santiago Calatrava sarà visitabile domani sabato e domenica dalle 10 alle 16.

Tra le altre mostre in corso, a Gallerie d’Italia (museo di Intesa Sanpaolo a via Toledo) c’è il bellissimo allestimento su Artemisia Gentileschi e, al Mann quello sui Bizantini.

Di rcente inaugurazione, nella chiesa di San Potito (via Salvatore Tommasi), c’è “Van Gogh: the Immersive Experience”, che riproduce, attraverso speciali tecnologie e proiezioni immersive, oltre 300 opere del grande artista olandese.

Spostandosi fuori Napoli, nel Real Sito di Carditello a San Tammaro, è di scena la seconda edizione “Befana a Carditello”, con spettacoli e laboratori creativi di “La Mansarda – Teatro dell’Orco”, in collaborazione con “Fda Event Creator”

In programma, visite accompagnate alla scoperta della Reggia borbonica, passeggiate sui pony per bambini e visite a bordo della mongolfiera con “Volare sull’Arte”, per osservare il luogo dall’alto. Sabato 7, a partire dalle 16.30, appuntamento con i concerti coristici “Caserta Nova Ensemble”, diretto dal maestro Fortuna Cinque, e “Harmonia Mundi”, diretto dal maestro Loredana Coppola.

Domenica 8, dalle ore 10, concerto melodico di handpan con workshop di avvicinamento, a cura di Alex Nucciotti, e una lezione di yoga integrale con seminario di introduzione, a cura di Mariaelisabetta Colella.

Tornando a Napoli, proseguono fino all’8 i mercatini di Natale nel bellissimo Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, dalle 10 alle 22.

Uno scorcio sulla penisola sorrentina: nell’area abbondano i presepi viventi, come quello di Agerola, organizzato dalla Parrocchia di San Martino di Campora e dalla Pro Loco, visibile anche sabato 7.

A Sorrento, prosegue per tutto il weekend il celebre Presepe vivente di Casarlano, frazione della città, fisibile dalle 18 alle 20,

A Vico Equense, domani (venerdì 6) dalle 14.30, torna il corteo storico della “Pacchianelle”, con partenza dalla chiesa di di San Vito. La sfilata, che percorrerà tutto il centro storico, prevede oltre trecento figuranti, tra adulti e bambini, vestiti con abiti della tradizione pastorale. Assieme a loro, anche pecore e caprette. Chiudono il gruppo, le giovani “pacchianelle”, sempre vestite con mise contatine.

Di nuovo a Sorrento, domani alle 18 parte la “Parata della Befana”, con siflata dei RE Magi da piazza Tasso a piazza Veniero. All'”Igloo Christmas Village” in Villa Fioretino (attivo fino all’8), la Befana accoglierà i bambini per tutta la giornata, con spettacoli ed intrattenimento,

Alle 18, concerto “Michael Bublè Tribute”, con una formazione capitanata da Riccardo Retrosi.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2023/01/05/news/epifania_a_napoli_gli_eventi_e_le_iniziative-382244708/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?