giovedì, 1 Dicembre, 2022
11.3 C
Napoli

Festa dell’Albero, le associazioni ambientaliste adottano la Floridiana

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Mattinata sul prato grande della Floridiana e pomeriggio con un convegno ospitato nel Museo Duca di Martina con esperti e rappresentanti delle istituzioni su “Il ruolo ecosistemico degli alberi nelle aree urbane e nello specifico del patrimonio arboreo della città di Napoli”.

La Giornata Nazionale degli Alberi ha avuto bei momenti nello storico parco vomerese grazie alla collaborazione instaurata dalla Direzione regionale dei Musei della Campania, con a capo Marta Ragozzino, e gruppi ambientalisti che da tempo offrono la loro passione ed esperienza alle istituzioni: il Comitato Gazebo Verde, l’Associazione Gea e il Comitato civico Vomero.

Dalle 10 alle 13 ha avuto luogo una rappresentazione artistica formativa per gli studenti delle elementari e medie per far conoscere il ruolo e le caratteristiche di alcune alberature selezionate a cura di Agenzia Zebby Animation, che ha spiegato ai bambini – che hanno partecipato entusiasti a ogni fase della mattinata per fortuna resa possibile dal bel tempo – come abbracciare gli alberi e ha parlato loro come se fossero state le stesse piante a raccontarsi. Applausi anche Rami srls, con una dimostrazione di potatura di rami secchi in tree climbing. L’agronoma Claudia Loffredo ha effettuato una simulazione di trattamento endoterapico per la cura delle essenze arboree.

La giornata è proseguita nel Vestibolo del Museo Duca di Martina con la presidente del consiglio comunale Enza Amato e Clementina Cozzolino, presidente della V Municipalità; interventi dell’assessore all’Agricoltura e Foreste regionale, Nicola Caputo, di Antonio Di Gennaro, agronomo territorialista, di Massimo Fagnano, agronomo (Federico II), Marcello Giannotti, ornitologo e naturalista, Maria Luisa Margiotta, architetto e storico dei giardini e del paesaggio, Fiorella Saggese, presidente Commissione Salute e Verde Comune di Napoli, l’assessore al Verde e Salute Vincenzo Santagada, l’agronomo Vincenzo Topa. Ha moderato il presidente di Gea ets Roberto Braibanti.

La direttrice regionale Marta Ragozzino ha annunciato che a breve il Museo e il parco avranno un direttore, attualmente a svolgerne le funzioni è Ilenia Gradante, funzionaria dell’Ufficio di Direzione, siciliana di Siracusa e di formazione archeologa. “Il quadro dell’azione diagnostica che abbiamo fatto per conoscere lo stato di salute di tutte le piante del parco piante – ha detto la direttrice regionale – è ormai completo. Parte ora la progettazione per il grande intervento che permetterà il restauro dell’intero parco annunciato lo scorso anno. Aspettiamo che passi l’ondata di maltempo, per il quale domani saremo costretti a chiudere anche Sant’Elmo a causa dell’allerta meteo. Si comincia con la manutenz straordinaria più semplice in una zona chiusa da anni, quella che va verso il tempietto sulla sinistra: significherà avere la villa sempre più aperta”.

“Il parco deve essere sempre più vissuto dai cittadini – ha detto Ilenia Gradante – ma il problema del decoro e della sicurezza per questo anche l’aiuto delle associazioni sarebbe essenziale, con la sorveglianza di tutti questo cuore verde della città potrebbe essere più protetto e sicuro”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/11/21/news/festa_dellalbero_le_associazioni_ambientaliste_adottano_la_floridiana-375518056/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?