martedì, 29 Novembre, 2022
14.3 C
Napoli

Firmata intesa Comune-Anci per progetti euromediterranei

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Costituire una ‘Multi Actor Platform Internazionale’ tra enti locali euromediterranei per la concertazione e l’attivazione di collaborazioni e partenariati istituzionali, in linea con gli indirizzi dell’UpM e del Ministero degli Esteri per una strategia euro mediterranea finalizzata alla coesione sociale, allo sviluppo locale e all’economia circolare. Sono questi gli obiettivi del protocollo siglato oggi tra il Comune di Napoli e Anci Campania.

Per il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, “Si tratta di un protocollo d’intesa con ANCI che parte dal Comune di Napoli, insieme ad Anci Campania, con l’obiettivo di lavorare su quelli che sono i progetti culturali guardando essenzialmente al bacino del Mediterraneo. Abbiamo avuto a Napoli la riunione dei Ministri della Cultura del Mediterraneo che era stata voluta da Franceschini proprio con l’idea che Napoli potesse essere punto di riferimento per un’azione sinergica tra tutte le città e che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo e questo è il lavoro che faremo insieme all’ANCI partendo da questo protocollo”.

Carlo Marino – Presidente ANCI Campania “È importante cominciare a costruire delle politiche di coesione e di internazionalizzazione delle autonomie locali che iniziano a fare sinergia; 550 comuni della Campania insieme naturalmente alla grande Napoli per costruire delle politiche assolutamente non soltanto di internazionalizzazione ma anche di formazione politica di inclusione e di innovazione

Giacomo Serafini – Direttore CIELM ha sottolineato come “Questo protocollo permetterà sicuramente di rilanciare il tema euro Mediterraneo partendo dai Consigli Comunali che sono il luogo deputato ad interloquire con le istituzioni e rappresentare un momento di innovazione e di transizione

Enza Amato – Presidente Consiglio Comunale ha ricordato che “Abbiamo voluto fortemente istituire formalmente la conferenza internazionale degli enti locali con la collaborazione del CIELM, che è da anni impegnato su questa materia, e questo è il frutto di un ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale della primavera scorsa all’unanimità. Una struttura non solo istituzionale, ma anche un luogo di dialogo con i territori compresi con i Comuni del Mediterraneo

Sergio D’Angelo rappresentante del CIELM, Coordinamento Internazionale Enti Locali Mediterranei, ha sottolineato che “Attraverso la collaborazione con l’ANCI si valorizza la delega alla cooperazione tra enti locali, per una agenda dello sviluppo del sud Italia in dimensione euro mediterranea incentrata sul ruolo di indirizzo dei Consigli Comunali. Le  collaborazioni tra Consigli e Giunte euromed, sviluppate in questi anni dal nostro Direttore Giacomo Serafini in sinergia con l’UpM Unione per il Mediterraneo ed il Comitato delle Regioni, approfondiranno nuovi modelli di gestione dell’industria culturale e creativa per una innovazione delle P.A. che valorizzi la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali e democratici delle  nostre Amministrazioni”.

Fonte: https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/46345

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?