mercoledì, 27 Ottobre, 2021
16.6 C
Napoli

Gli albergatori: “Sorpresa turisti: a Napoli un fine settimana come nel 2019”

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Strade affollate, alberghi pieni, ristoranti stracolmi. È un week end da record, il secondo di ottobre. Riprende il turismo, conferma il trend favorevole dallo scorso mese di agosto e, complice il bel tempo, si raggiunge il livello del 2019, quando il turismo a Napoli era al top. Ieri, 18 mila passaggi in metro (dato alle 17 di ieri), folla a piazza Garibaldi. Oltre 400 persone sulle due linee in giro sui bus Citysightseeing (70 per cento italiani, gli altri francesi, inglesi e tedeschi), 5 volte in più dello stesso periodo dello scorso anno. Il fermento c’è e si vede.

“Un risultato inaspettato – commentano soddisfatti gli albergatori – il vero banco di prova sarà il weekend di Ognissanti”. Federalberghi Napoli riporta il dato del 70% di occupazione delle camere, numeri alti per il periodo autunnale. “Il trend positivo che ci sta accompagnando da agosto per fortuna sta proseguendo – commenta Antonio Izzo, presidente Federalberghi Napoli – complice un settembre dal clima favorevole. Si è lavorato molto sul last minute, giorno dopo giorno, con poca programmazione. Temiamo però la seconda metà dell’autunno che, purtroppo, non potrà contare sui convegni, quasi completamente assenti. L’obiettivo è avvicinarsi, in questi ultimi mesi dell’anno, ai risultati del 2019 che furono ottimi, confermandoli nel periodo natalizio. Lavoriamo sul rispetto delle norme sanitarie e auspichiamo una attività promozionale del territorio delle istituzioni”. In via Toledo ieri un fiume in piena tra cittadini a passeggio e in vena di shopping con il bel tempo e turisti italiani e stranieri.

“Stiamo lavorando bene, regge il trend di agosto – spiega Massimo Di Porzio presidente Fipe-Confcommercio – speriamo che questi segnali siano di buon auspicio per Natale. Ha inciso di sicuro la stagione estiva più lunga, fino allo scorso week end si andava a mare ma ha dato il suo contributo anche l’alto tasso di vaccinati nella nostra regione. Questo fa sentire più sicuri i turisti, li spinge a programmare. Abbiamo già le prime richieste per il cenone di Natale e Capodanno. Dopo tante restrizioni, è normale l’effetto rimbalzo. Speriamo duri il più a lungo possibile”. Esultano anche i commercianti, dietro le spalle i tempi di magra, ora si pensa al futuro. “Ieri abbiamo visto tanta gente – commenta Rosario Ferrara, presidente centro commerciale Toledo-Spaccanapoli – il tempo è stato clemente per questo weekend”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/10/10/news/turismo_napoli_post_covid_ripartenza-321635594/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?