sabato, 15 Maggio, 2021
11.9 C
Napoli

I 5 straordinari murales del Rione dei Sogni di Barra: Street Art a Napoli

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Cinque grandi opere sui muri del palazzi del Rione Cavour di Barra a Napoli che lo trasformano nel Rione dei Sogni. Un grande lavoro fatto da Jorit insieme ad altri 4 bravi street artist per  sensibilizzare l’opinione pubblica su temi importanti

Il rione dei Sogni è un progetto che vede 5 bellissimi e grandi murales a Barra, quartiere della periferia orientale di Napoli,  sui muri del rione Cavour. Il progetto è stato concluso con l’ultimo murales di Jorit a Barra.  Si chiama Sogni ed è stato concluso ad inizio di febbraio. Jorit lo ha presentato sulla sua pagina facebook accompagnato dai versi di “Int o rione” del rapper Luché commentando:

I bambini nascono tutti uguali e hanno tutti diritto alla salute, al cibo, all’istruzione, a una casa e a provare a realizzare i loro sogni. Ma nella pratica siamo lontanissimi da questa applicazione. I “grandi” devono lottare per loro“.

I 5 bellissimi murales del Rione dei Sogni a Barra

I 5 grandi murales sono stati realizzati sui muri del Rione Cavour a Barra, nella zona di Napoli Est, da grandi artisti con la Fondazione Banco di Napoli in collaborazione con associazioni e scuole del territorio come la cooperativa “Il tappeto di Iqbal” e le scuole Rodinò a Barra, Vittorino da Feltre e Cavalcanti di San Giovanni a Teduccio che hanno, per l’occasione affrontato tematiche particolari come il razzismo e l’inclusione.

Oltre a Jorit hanno lavorato sui muri della palazzine del Rione Cavour altri artisti che sono i cileni Mono González e Inti, il peruviano Calaveras e il napoletano Tukios.

Di chi sono i 5 murales del Rione dei Sogni di Barra

Il primo dei 5 murales è un’opera dedicata a Salvador Allende, il presidente del Cile morto nel 1973 durante un colpo di Stato militare che è stata divisa in tre parti:  al centro c’è il volto di Salvador Allende fatto da Jorit, mentre la parte superiore e quella inferiore sono di  Momo Gonzalez e rappresenta un omaggio a tutti coloro che sono morti o scomparsi  durante la dittatura militare in Cile.

Il secondo murale si chiama “Lo sguardo di un bambino che guarda da una toppa”  dove il viso del bambino è di Jorit mentre la kefiah in cui è avvolto è del peruviano Calaveras_art e la parte bassa è del napoletano Tukios e rappresenta la lotta per il diritto di tornare a casa del popolo palestinese.

Il murales sul terzo palazzo fu il primo ad essere realizzato ed è di Jorit Agoch che, su l’intero muro del palazzo realizzò un imponente e bel ritratto di Martin Luther King. con il suo grande messaggio “I have a dream”.

4 classi che hanno partecipato al progetto, Ass.Istruzione, Presidente EAV, Jorit, Il tappeto di Iqbal

Jorit foto di @vincentofsimon

Straordinario il quarto murale, l’ultimo dei 5 realizzati che è “Sogni” di Jorit e che rappresenta tre bambini che dormono e sognano nello stesso letto, e fa pensare a tutti i sogni e ai diritti negati per quei bambini che da tempo non vengono ascoltati.

Molto bello anche il murale realizzato su tutto il quinto palazzo dall’artista cileno Inti che chiude la serie di opere e che si chiama «Polvere di stelle». Un grande murale su tutto il palazzo che ritrae una persona con il capo ricoperto da un velo ed è un invito a guardare senza pregiudizi così come ha spiegato l’artista su Fb.

Cinque grandi opere che formano il Rione dei Sogni sui muri del rione Cavour di Barra per lanciare un forte messaggio per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi importantissimi. E jorit ha lasciato sui social il suo messaggio

I sogni dei bambini sono un buon motivo per lottare e per sacrificare tutto a questa causa, perché i bambini sono innocenti e indifesi e sono i “grandi” che devono lottare per loro”.

Maggiori informazioni Facebook Jorit

Gli artisti e le opere della Street Art a Napoli

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2021/02/22/i-5-straordinari-murales-del-rione-dei-sogni-di-barra/

Cosa fare in città

Archivi