martedì, 28 Settembre, 2021
28.7 C
Napoli

Il modello Basilicata non decolla: la regione penultima per vaccini

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Il “modello Basilicata” non decolla. La regione continua ad essere in basso alla classifica per numero di dosi somministrate in generale su quelle ricevute, con una percentuale del 78‰, prima solo alla Calabria (76‰). E ciò nonostante l’open day del vaccino AstraZeneca tra il 12 e il 14 aprile per gli over 60 fino a 79 anni, durante i quali – secondo i dati delle aziende sanitarie di Potenza e Matera – sono state effettuate 5mila somministrazioni. Il dato tuttavia non specifica quante di queste siano AstraZeneca, tenuto conto che negli hub regionali negli stessi giorni è proseguita la vaccinazione di altre categorie, tra seconde dosi, caregiver di minori fragili e soggetti fragili, alle quali sono state somministrate ulteriori dosi di Pfizer e Moderna.

Anche i dati Gimbe confermano un andamento piuttosto lento nella campagna vaccinale. L’aggiornamento del 16 aprile, quindi dopo la vaccinazione libera di AstaZeneca, pone la Basilicata al terzultimo posto per popolazione che ha ricevuto la prima dose (7,7%) e all’ultimo per la fascia di popolazione 70 – 79 anni, la stessa inclusa negli open day, la cui percentuale è inferiore al 10%. Va meglio per gli over 80, la cui percentuale supera l’80% ponendo la regione al terzo posto in Italia, e discretamente per la popolazione che ha ricevuto entrambe le dosi (7,1%), il cui dato posiziona la Basilicata a metà strada nella classifica nazionale.

Il governatore lucano, Vito Bardi, continua intanto a parlare di “modello Basilicata” come “frutto della partecipazione di tutti” e di “un nuovo record di somministrazioni, che sono state 10.000 negli ultimi tre giorni. Il sistema di Poste funziona – sostiene – e la concentrazione in 11 punti vaccinali sparsi in Regione ci consente di avere grandi numeri costanti nel tempo. E faremo ancora meglio la prossima settimana”. Al via da ieri la prenotazione degli over 60 mentre la Regione si appresta a far partire la “fase 2”, che secondo l’annuncio di Bardi prevede da domani la somministrazione di AstraZeneca agli over 70 attraverso 200 medici di famiglia.

“Tutte le iniziative sul territorio che mirino a ottimizzare questa nostra decisione sono accolte con grande favore e sostenute dalla Regione – continua il presidente – Per questo motivo sarò lieto di accogliere l’invito e andrò a ringraziare personalmente i sindaci, i medici, gli operatori sanitari, i volontari e tutti i lucani che stanno compiendo un grande sforzo collettivo per uscire dall’incubo della pandemia il prima possibile”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/04/18/news/basilicata_penultima_vaccini-296983857/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?