sabato, 25 Giugno, 2022
29.6 C
Napoli

La maturità a 64 anni come promessa alla moglie uccisa dal Covid

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Affronterà l’esame di maturità a 64 anni per una promessa fatta alla moglie uccisa dal Covid. Vincenzo Lifriedi, giardiniere alla soglia della pensione, ha ripreso i libri in mano dopo 45 anni dall’abbandono della scuola e in questi giorni si presenterà davanti alla commissione d’esame per conseguire il diploma di geometra all’istituto “Galileo Galilei” di Salerno. Una scommessa e una promessa fatta alla moglie Tina, una insegnante salernitana, scomparsa il 21 gennaio 2021 a causa del Covid.

Nativo di Spezzano Albanese, in provincia di Cosenza, Vincenzo Lifriedi è padre di due figli e nonno di una nipotina di 6 anni. Da mesi, confessa, sta studiando senza sosta per conseguire un diploma che “non deve essere regalato solo perché sono anziano”. Una bella sfida che arriva dopo 45 anni. All’epoca frequentava il quarto anno di ragioneria. Poi la morte del papà e la necessità di andare al lavoro e abbandonare i banchi di scuola da ragazzo. Una delle sue passioni, il pianoforte, suonato sulle navi da Londra a Stoccolma fino a Monaco.

Questo esame è tutto dedicato alla moglie Tina che per venti anni ha insegnato a Sant’Angelo di Mercato San Severino. Un amore vero verso l’insegnamento e i suoi alunni, stroncato, improvvisamente, dal tremendo virus durante l’anno scolastico 2019/2020. “Oggi amo anche io la scuola – dice – e spero di raggiungere questo traguardo grazie allo studio e al mio impegno”. 

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/06/22/news/la_maturita_a_64_anni_come_promessa_alla_moglie_uccisa_dal_covid-355020991/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?