martedì, 28 Settembre, 2021
22.3 C
Napoli

La Pastiera Napoletana: storie, leggende e la videoricetta del dolce più amato a Pasqua

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Un dei dolci tipici che non deve assolutamente mancare sulle tavole della Pasqua a Napoli è la Pastiera. Oggi vi raccontiamo alcune storie e leggende su questo squisito dolce della tradizione napoletana e vi presentiamo anche una seguitissima video-ricetta

 

La pastiera napoletana, insieme alle uova di cioccolato e alla colomba, non manca mai tra i dolci della tavola durante le feste di pasquali. Per la ricetta di questo straordinario dolce vi consigliamo la nostra video-ricetta, con tanto di ingredienti e preparazione, che abbiamo ripreso grazie alla pazienza di un Maestro Pasticciere napoletano, che lavora presso una famosa pasticceria cittadina e che troverete alla fine del post.

I 7 ingredienti fondamentali della Pastiera napoletana

Di seguito vogliamo parlarvi invece delle leggende nate attorno a questo squisito dolce, partendo dai 7 ingredienti fondamentali che una vecchia storia fa addirittura risalire a Partenope, sirena vagabonda che, incantata dalla bellezza del golfo di Napoli si fermò nel nostro mare regalando i suoi soavi canti ai napoletani.

E questi per ringraziare la dolce sirena le portarono 7 doni: la farina, la ricotta, le uova, il grano tenero, l’acqua di fiori d’arancio, le spezie e lo zucchero. E la Sirena, ammaliata da questi profumati doni, li mescolò assieme trasformandoli nella pastiera napoletana.

Le Suore di San Gregorio Armeno e la ricetta tradizionale

Così come per altri dolci della tradizione napoletana le ricette giunte fino a noi sono nate nel ‘700 nei grandi conventi del centro Storico della città. Vere ricche oasi nel cuore della città, queste grandi cittadelle monastiche creavano e sperimentavano dolci con ingredienti che, all’epoca, il popolo raramente vedeva e ci hanno lasciato tante bontà come la Santarosa, la Zeppola, che grazie a loro è stata fatta rotonda ed anche la Pastiera.

Dalle suore di San Gregorio Armeno sarebbe infatti arrivata la ricetta attuale che poi è stata anche riportata da Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino nel suo famoso trattato di cucina del 1837.

Le strisce sulla Pastiera che richiamano l’origine greca della città

Un’altra leggenda che ci fa piacere raccontarvi è quella delle tradizionali strisce di pasta incrociate che coprono la pastiera. Sono naturalmente storie che arrivano fino a noi ma quella delle sette strisce di pasta frolla incrociate, che decora la pastiera è una storia che dovete conoscere.

La pastiera tradizionale napoletana porterebbe sette strisce incrociate, tre in un senso e quattro nell’altro, per ricordare la pianta del centro storico della città risalente all’epoca greca. Infatti le tre strisce rappresenterebbero i tre decumani cittadini esistenti, il decumano inferiore, quello maggiore e quello superiore, e le quattro strisce intersecate rappresenterebbero i cardi, ovvero le strade secondarie che tagliano i decumani.

Naturalmente sono storie ma che almeno si rifanno alla vera grande storia di Napoli e che ci permettono di parlare di questa meravigliosa città e, in questo caso, dei suoi meravigliosi dolci pasquali.

La video ricetta della Pastiera Napoletana di un Maestro Pasticciere

La Ricetta Complet Il Video della Pastier

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2021/03/28/la-pastiera-napoletana-storie-leggende-e-la-videoricetta-del-dolce-piu-amato-a-pasqua/

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?