mercoledì, 3 Marzo, 2021
8.9 C
Napoli

La Sedia della Fertilità ai Quartieri Spagnoli a Napoli

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

L’ultima puntata della fiction televisiva di Mina Settembre ha portato alla ribalta nazionale un luogo molto particolare di Napoli: il piccolo santuario, dedicato a Santa Maria Francesca delle cinque piaghe di Gesù Cristo, ai Quartieri Spagnoli dove si venera la Santa e dove c’è la famosa sedia della Fertilità.

 

La sedia della Fertilità proposta nell’ultima puntata della fiction televisiva di Mina Settembre e dove si siede per sbaglio Titti, l’amica di Mina che gestisce il bar “Il Locale” e che poi si scopre incinta, non è una “invenzione” televisiva.

L’attrice Valentina D’Agostino (Titti) e Serena Rossi (Mina) hanno girato effettivamente in un luogo di Napoli che esiste davvero e che è conosciuto in tutto il mondo in particolar modo per “La sedia della Fertilità”.

Il Santuario di Santa Maria Francesca, la Santa “dei quartieri”

Ai Quartieri Spagnoli, nel centro storico di Napoli, proprio in Vico Tre Re a Toledo 13, c’è un piccolo santuario, dedicato a Santa Maria Francesca delle cinque piaghe di Gesù Cristo, che fu la prima donna canonizzata dell’Italia Meridionale e Compatrona di Napoli.

Vicino alla chiesa, dove riposa il corpo della Santa, c’è la casa dove S. Maria Francesca visse gli ultimi trentotto anni della sua vita e che è diventata il piccolo Santuario meta di pellegrinaggio di tantissime fedeli che arrivano da Napoli e da tutto il mondo.

La Santa “dei quartieri” è Santa Maria Francesca dalle cinque piaghe di Gesù: si chiamava Anna Maria Gallo e fu la prima donna canonizzata dell’Italia Meridionale ed è anche Compatrona di Napoli.

Oggi Santa Maria Francesca è considerata dai fedeli la “Santa della maternità.” Tantissime donne che vogliono diventare madri e che hanno incontrato problemi, dopo essere andate al santuario e  pregato con le suore sedute sulla sedia della fertilità, hanno realizzato il loro sogno di avere un bambino.

La sedia della Fertilità e il rito di preghiera

La sedia della fertilità si trova nel Santuario che è la casa dove Suor Maria Francesca visse per trentotto anni e dove morì il 6 ottobre 1791. Da allora i fedeli hanno iniziato a frequentare il santuario per chiedere alla Santa di intercedere per loro: il percorso verso la stanza della sedia è pieno di ex voto, di coccarde rosa e azzurre e di altri ricordi per ringraziare la Santa per la grazia ricevuta.

Per chiedere l’intercessione della Santa le donne si recano il giorno 6 di ogni mese, il giorno della morte, e si siedono sulla Sedia della Fertilità, che era quella dove Santa Maria Francesca si riposava dalla fatica e dal dolore che le procuravano le stigmate. Pregano poi assieme alle suore mentre una di loro sfiora il ventre della donna con un reliquiario che contiene una vertebra ed una ciocca di capelli della Santa.

Suor Maria Francesca fu proclamata beata nel 1843 e poi canonizzata da Papa Pio IX il 29 giugno del 1867. Dal 1901 è compatrona di Napoli insieme a San Gennaro.

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Scopri gli altri luoghi splendidi di Napoli e della Campania con Napoli da Vivere

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2021/02/17/la-sedia-della-fertilita-ai-quartieri-spagnoli-a-napoli/

Cosa fare in città

Archivi