giovedì, 8 Dicembre, 2022
11.6 C
Napoli

Marjan Fahimi vincitrice di un contest, l’artista iraniana illumina le notti sorrentine

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Si illumina come per magia. Di notte la scultura creata da Marjan Fahimi riflette le luci incamerate di giorno e si accende. Dando a chi guarda l’opera dell’artista iraniana la sensazione di osservare un cielo stellato che, in vetta al Monte San Costanzo e a picco sul mare, dà spettacolo a Massa Lubrense. Pensata dall’architetta quarantenne, che dal 2004 vive a Roma dove ha uno studio con il marito e ha esposto le sue opere in varie parti del mondo dalla Grecia all’Iran, ha vinto il contest internazionale promosso dall’associazione dei ristoratori di Massa Lubrense. Tappa di un lavoro di rilancio dei borghi della località turistica in fase di realizzazione con i professori del dipartimento di Architettura dell’università Federico II.

L’installazione artistica è verniciata con pittura ricca di pigmenti fluorescenti in grado di incamerare la luce durante le ore di sole e poi dare un effetto luminescente quando attorno è tutto buio. La scultura, completata nei giorni scorsi, sarà inaugurata il prossimo weekend. “L’opera è stata pensata per innestarsi al meglio con il paesaggio a cui è destinata. Ma io l’ho creata per tornare anche un po’ delle mie origini. Seguo con ansia e preoccupazione quanto sta avvenendo in Iran. Spero che queste luci accese nella notte simboleggino quelle che vorrei restassero accese sul mio Paese” ha raccontato in queste settimane l’artista trasferitasi a Massa Lubrense dal 15 ottobre.

“In Iran è in atto la più grande rivoluzione femminista della nostra storia. È tocca anche alle donne italiane continuare a sostenere questa causa. Altrimenti è inutile limitarsi ad indossare le scarpette rosse nel giorno contro la violenza sulle donne” dice con dolcezza e fermezza allo stesso tempo.

Ieri l’artista fa fatto da madrina ad un convegno che ha promosso l’iniziativa del rilancio dei borghi di Massa Lubrense. Padrone di casa Francesco Gargiulo, presidente dell’associazione ristoratori protagonisti dell’intero percorso: “Vogliamo accendere l’attenzione su questi meravigliosi borghi e attraverso l’arte far risplendere le nostre bellezze ambientali. Con i professionisti del dipartimento di architettura dell’Università Federico II intendiamo supportare il recupero di antichi sentieri e luoghi per noi importantissimi. Ecco perché abbiamo deciso, coinvolgendo parrocchia e comunità locali, di partire da Monte San Costanzo da cui c’è uno supendo panorama di tutto il territorio lubrense”.

Un’idea accolta con orgoglio da don Michele Di Martino, parroco di Monte San Costanzo e impegnato nei prossimi giorni in meeting e sopralluoghi con le comunità locali e gli enti coinvolti, per contribuire tutti “con entusiasmo a questo percorso di promozione territoriale”. Anche al fianco di Marjan Fahimi e delle donne iraniane.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/10/25/news/marjan_fahimi_vincitrice_di_un_contest_lartista_iraniana_illumina_le_notti_sorrentine-371654259/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?