giovedì, 1 Dicembre, 2022
11.2 C
Napoli

Musei: da oggi tornano le domeniche gratis

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

La Festa dei lavoratori incrocia la Domenica al museo. Come ogni primo weekend del mese, oggi torna l’ingresso libero nei luoghi d’arte statali, in tutta Italia. Una data simbolo per la ripartenza che, proprio da oggi, dice addio al Green Pass ai varchi d’accesso (ma obbligatorio l’uso della mascherina).

A Napoli si parte dal Palazzo Reale, che in questi giorni espone nel suo Appartamento reale il ” Leggio rotante” in legno della regina Maria Carolina, appena restaurato. Si tratta di uno speciale apparecchio per consultazioni multiple, realizzato da un artigiano austriaco a fine ’70: consentiva alla colta sovrana ( aveva una biblioteca personale di 15mila tomi) la lettura simultanea di otto testi, grazie a un ingegnoso sistema a ruota dei libri.

Spostandosi al Mann, porte aperte all’esposizione, appena inaugurata, “Archeologia da spiaggia: le opere dell’artista Finotto sono realizzate con plastiche e oggetti abbandonati, ritrovati negli ultimi dieci anni sui litorali italiani. Gratuito Capodimonte, che comprende anche le due mostre in corso, “Oltre Caravaggio” e “Cecily Brown. The Triumph of Death” (prorogata al 30 settembre).

In programma, come di consueto, i concerti al pianoforte di Rosario Ruggiero nel salone delle Feste, accompagnati dalla Compagnia Arcoscenico. Alle 10, inoltre, prenderanno il via le visite spettacolo “Un giorno in bottega” (ticket 8 euro), a cura de Le Nuvole- Casa del Contemporaneo, con Roberto Giordano e Gaetano Nocerino, messinscena di Fabio Cocifoglia. Gli attori coinvolgeranno il pubblico facendolo entrare nella bottega di due pittori intenti a scegliere il soggetto dei loro dipinti.

Operativi anche la Certosa di San Martino, il Duca di Martina e il Castel Sant’Elmo. Ancora chiuso il Castel dell’Ovo, a causa del distacco di alcune pietre dal bordo superiore due settimane fa. Da segnalare, alle 11, negli spazi del monastero di Santa Maria in Gerusalemme, nel cosiddetto Monastero delle Trentatrè, l’inaugurazione di “Neralbe”, progetto di Luisa Corcione, fino al 30 maggio.

L’allestimento ricostruisce tramite interventi poetici, narrativi, pittorici, scultorei e performativi le suggestioni che derivano dalla percezione di un’assenza associata all’idea di clausura. All’installazione si affiancano i testi di Giovanni Chianelli e Giovanni Conforti, che diventano voce nella traccia audio interpretata dall’attrice Noemi Francesca. Fuori Napoli, la Domenica al Museo prosegue alla Reggia di Caserta e nei parchi archeologici.

In particolare, a Pompei è iniziata la settimana scorsa l’exhibit “Sensualità nelle case”, percorso dedicato a sculture e affreschi ammiccanti e voluttuosi provenienti dalle domus negli scavi (molte delle quali chiuse in deposito per decenni). A Ercolano c’è la Casa della Gemma ( restituita al pubblico il mese scorso dopo un lungo restauro) e i percorsi nel teatro sotterraneo. Dulcis in fundo, il parco archeologico Paestum e Velia: non c’è mese migliore per visitarlo. Una passeggiata tra prati in fiore e roseti appena sbocciati fa bene agli occhi e al cuore.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/05/01/news/musei_domeniche_gratis_napoli_campania-347604178/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?