domenica, 18 Aprile, 2021
14.4 C
Napoli

Napoli, alla ricerca del candelabro sparito dalla Cappella di Palazzo Reale

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

E’ stato un funzionario che stava stilando un resoconto inventariale del Palazzo Reale di Napoli a segnalare, acluni giorni fa, la sparizione di un piccolo candelabro posto sull’altare della Cappella Palatina. Qui sono posti sei grandi candelabri e, più in basso ai lati di un crocifisso, altri tre candelabri più piccoli: di questi ultimi, il funzionario ha però registrato la presenza di due soli esemplari.

Il candelabro che per il momento non si trova non appartiene all’arredo storico del Palazzo Reale, la cui presenza non risulta nell’inventario del 1907 e che viene citato per la prima volta in un inventario fatto dalla Soprintendenza nel 1950. Con ogni probabilità, quindi, si tratta di un arredo ecclesiastico posto sull’altare solo nel secondo dopoguerra.

Il candelabro manca sicuramente dal 13 novembre 2020, giorno in cui una troupe della Rai è entrata nella Cappella Palatina per girare delle immagini, dalle quali si nota che i piccoli candelabri sull’altare erano già due.

Non è detto però che si tratti di un furto: l’oggetto infatti potrebbe essere stato semplicemente spostato, e a tal fine il direttore del Palazzo Reale Mario Epifani, insediato il 2 novembre scorso e primo direttore dopo la trasformazione del Palazzo Reale in museo autonomo, ha disposto un’indagine interna attraverso la consultazione dei registri nei quali potrebbe esserci traccia del candelabro tra le opere da sottoporre o sottoposte a restauro.

In caso di esito negativo della ricerca, Epifani presenterà una denuncia di sparizione.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/03/07/news/napoli_alla_ricerca_del_candelabro_sparito_dalla_cappella_di_palazzo_reale-290815131/?rss

Cosa fare in città

Archivi