venerdì, 24 Settembre, 2021
23.1 C
Napoli

Napoli, ecco la Stazione Duomo: dopo 20 anni inaugurazione e primi treni

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Vent’anni di lavori, 50 mila metri cubi di scavi in acqua, 40 mila di scavi archeologici, mille metri quadrati di museo. Apre alle 11,30 la stazione metro Duomo e si celebra uno degli edifici più attesi della tratta Dante -Garibaldi, giunta a completamento con l’inaugurazione di oggi. Al taglio del nastro saranno presenti il sindaco Luigi de Magistris, con il vice Carmine Piscopo, il presidente della Metropolitana Ennio Cascetta, l’assessore regionale Bruno Discepolo e il soprintendente Luigi La Rocca.


Si dà il via alla cerimonia e subito dopo il treno fermerà anche a Duomo. Si apre la circolazione sull’intera tratta, seppure con pochi treni, poco personale di stazione e un orario ridotto contestato dai sindacati: dalle 13,20 alle 22,30. Nonostante le difficoltà, entra in esercizio un gioiello dell’architettura, progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas, pensato per dare onore e visibilità agli eccezionali ritrovamenti archeologici, rinvenuti durante gli scavi, primo tra tutti il Tempio dei Giochi Isolimpici, risalente al I secolo d.C., voluto dall’imperatore Augusto.


Il monumento è dedicato al culto dei giochi che si svolgevano proprio a Napoli, all’epoca ritenuta la città greca più a Occidente. Ci vorrà ancora del tempo per il museo archeologico all’aria aperta, come è stato progettato, così come la cupola di vetro che lo ingabbierà, si parla di 2-3 anni di lavori per il completamento di una stazione difficilissima da realizzare, come hanno dimostrato tanti anni di lavori e di sacrifici per i commercianti della zona. Ora però, comincia a risplendere, con la stazione che apre le porte. Quattro livelli, 40 metri di profondità, si raggiungono le banchine attraverso pannelli di acciaio retroilluminato che cambiano colore a seconda delle ore della giornata, dall’alba alla notte, dall’azzurro all’arancio.

Il progetto prevede una radicale modifica della viabilità di piazza Nicola Amore, con l’eliminazione della preesistente rotatoria, la pedonalizzazione di buona parte della piazza e di un tratto di via Duomo. Resta invariata invece la circolazione lungo corso Umberto, con l’attraversamento della piazza mediante un percorso curvilineo ed il tratto di via Duomo in direzione via Marina.


I lavori sono cominciati nel tra il 1999 e il Duemila, con le attività preliminari, il cantiere fu aperto nel 2001, due anni dopo ebbe inizio lo scavo archeologico, terminato nel 2008 ma nel 2006 il ministero intervenne con una prescrizione che autorizzava i lavori della stazione solo con l’obbligo di scavo archeologico totale e rimontaggio finale del tempio, venuto alla luce a circa 10 metri sotto il piano stradale. Così, tutte le attività rallentarono. Sono state più di 10 le fasi stradali totali: dalla realizzazione dei lavori preliminari allo scavo del pozzo di stazione e del successivo mezzanino alla sistemazione attuale definitiva dell’area strada e piazza.

Quello che impedisce il completamento della stazione è il solo ulteriore lavoro dell’archeologia. Nel piccolo cantiere residuo (dove si è lavorato sempre a traffico aperto) si stanno operando, già oggi, scavi che dovranno riportare alla luce l’ultima parte del basamento del tempio. Sono già state riportate alla luce, oltre alla parte del tempio fino ad ora accessibile, una parte delle colonne, i marmi con le iscrizioni dei giochi ed un pavimento in mosaico. I soli lavori archeologici (scavi, smontaggi e recuperi) necessiteranno di ulteriori 2 anni dopo i quali sarà possibile completare le opere civili, rimontare il tempio e costruire l’avveniristica cupola in acciaio e vetro che sarà certamente il simbolo di questa stazione.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/08/06/news/napoli_ecco_la_stazione_duomo_dopo_20_anni_inaugurazione_e_primi_treni-313082906/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?