venerdì, 24 Settembre, 2021
25 C
Napoli

Napoli, Federico II: si sperimenta vaccino senza iniezione

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Vaccinarsi contro il Covid senza iniezione. Viene dall’Università degli Studi Studi di Napoli Federico II una nuova sperimentazione clinica contro il coronavirus che al posto della classica iniezione prevede l’assunzione per bocca di un batterio probiotico per combattere il virus e arginare la pandemia.

La Nextbiomics, società biotech dedicata alla ricerca e allo sviluppo di probiotici di prossima generazione e spin-off dell’ateneo campano, ha depositato domanda di brevetto per un vaccino batterico contro la sindrome da covid. L’ingegnerizzazione del probiotico Escherichia Coli Nissle 1917, che esprime la proteina Spike del Sars-Cov-2, ha ottenuto un modello innovativo di immunizzazione contro il covid mediante la stimolazione del sistema immune intestinale.

Il vaccino si differenzia da tutti gli altri poichè non necessita di iniezione e non utilizza un vettore virale come l’Adenovirus. Sfrutta invece la capacità intrinseca di Escherichia Coli Nissle 1917 di modulare la risposta immune. “Il vaccino di Nextbiomics è simile rispetto agli altri già autorizzati, in quanto stimola la risposta immune contro la proteina Spike che il coronavirus usa per infettare le cellule -ha spiegato Giovanni Sarnelli, professore di gastroenterologia dell’Università Federico II, socio Co-fondatore e Ceo di Nextbiomics -ma se ne differenzia perchè utilizza come vettore un batterio probiotico, gia’ in commercio e largamente utilizzato”.

Sarebbero già diverse le aziende farmaceutiche interessate affinchè si possano utilizzare l’invenzione e i dati sperimentali per attuare la sperimentazione clinica e portare sul mercato il nuovo vaccino.
La fase di ideazione e la parte scientifica sono state accompagnate da un’attività di disegno sperimentale e strategico portate avanti in collaborazione con la Sequentia Biotech, società Spagnola esperta in genomica. “I dati epidemiologici e l’evoluzione della pandemia da Sars-Cov-2 indicano che i cittadini dovranno continuare a sottoporsi al richiamo vaccinale”, evidenzia Walter Sanseverino, Ceo di Sequentia Biotech e socio cofondatore di Nextbiomics.

“Questo traguardo, che si aggiunge agli altri probiotici di nuova generazione già brevettati dal nostro team – sottolinea il cfo Francesco Campobasso – ci permette di accelerare la nostra linea di sviluppo per il rilascio di versioni annuali ad ampio spettro per le varianti mutate del Covid-19 che nel corso del tempo potranno comparire”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/05/06/news/napoli_federico_ii_si_sperimenta_vaccino_senza_iniezione-299702308/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?