sabato, 25 Giugno, 2022
29.1 C
Napoli

Napoli, il comando operativo della Sesta Flotta in un palazzo della Us Navy a Capodichino

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Un palazzo della Us Navy di Capodichino sarà destinato a ospitare il comando operativo della Sesta Flotta. L’edificio, già individuato, è una ex grande caserma che si trova nel sito americano e che probabilmente verrà in parte abbattuto per essere ricostruito e destinato a ospitare la sala dei bottoni. Almeno quattro piani (di cui due interrati) saranno tecnologicamente attrezzati per lo scopo.

Viene immediatamente da credere che tutto sia legato al mutato scenario internazionale con il devastante conflitto innescato dalla Russia che ha invaso l’Ucraina. Ma fonti militari puntualizzano che il progetto era già stato pensato in tempi precedenti alla guerra in atto. Ugualmente è lecito credere che il piano tenga ovviamente ben presente quanto sta accadendo adesso. 

Il comando operativo a Capodichino è una novità non da poco e non la sola. Porta con sé una immediata conseguenza. La prossima nuova struttura sostituirà di fatto la USS Mount Whitney, nave che attualmente svolge, a bordo, proprio quelle funzioni. Svela le nuove strategie “Stars and stripes”, giornale specialista in tutto quello che riguarda le forze armate statunitensi, spiegando che il progetto attende ancora il finanziamento (che dovrebbe arrivare nei primi mesi del prossimo anno) ma che il piano può dirsi a buon punto e la sua realizzazione non sembra in discussione. Dunque, Capodichino è destinata ad assumere un ruolo strategico militare sempre più importante. Nel dettaglio, la struttura includerà anche uffici, sale conferenze e aree amministrative. 

La scelta ha anche una ragione economica. “Disattivare” la Mount Whitney, ammiraglia della Sesta Flotta, porterà a un risparmio di circa 179,7 milioni di dollari. Sicuramente una ragione in più per trasmigrare le funzioni della ammiraglia alla terraferma.

“Stars and stripes” riporta alcune dichiarazioni a conferma di quanto sta accadendo. Lisa Woodbury Rama, portavoce delle strutture, ha fornito qualche dettaglio. L’edificio scelto si trova nell’area sud-ovest della base e il finanziamento dei lavori dovrebbe essere cosa certa tra qualche mese. Il comandante Richlyn Ivey, portavoce delle forze navali statunitensi Europa-Africa, ha affermato che i funzionari della flotta devono ancora discutere i dettagli ma ha assicurato che il progetto “Sosterrà i futuri requisiti operativi delle forze navali statunitensi Europa-Africa”.

La USS Mount Whitney funge anche da nave comando per le forze di attacco e supporto navali della Nato. Ha navigato più volte nel Mar Nero e ha supervisionato dozzine di esercitazioni navali. È una delle sole due navi anfibie di comando e controllo di classe Blue Ridge della Marina Usa.

Sostituire la presenza politica, strategica e operativa della nave sarà una sfida, ha affermato qualche settimana fa Sebastian Bruns, studioso Fulbright presso l’Accademia navale degli Stati Uniti ed esperto marittimo presso il Center for Strategic and International Studies. Insomma, siamo già in fase avanzata. E Capodichino, che già ospita i due comandi della Marina militare americana per l’Europa e per l’Africa, si appresta a ospitare anche quello della Sesta Flotta.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/05/22/news/napoli_il_comando_operativo_della_sesta_flotta_in_un_palazzo_della_us_navy_a_capodichino-350610986/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?