martedì, 6 Dicembre, 2022
14.2 C
Napoli

Napoli, mandragora al posto spinaci: molti intossicati, uno è grave

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Diverse persone sono state ricoverate la scorsa notte all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli nel napoletano per intossicazione. Una di queste è ricoverata in prognosi riservata. Si tratta di persone di distinti nuclei familiari che, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Pozzuoli intervenuti in ospedale, avrebbero ingerito verdura probabilmente velenosa, acquistata in diversi negozi nei comuni di Quarto e Monte di Procida. La sintomatologia sarebbe riconducibile alla mandragora, pianta che si sarebbe confusa con spinaci e biete, probabilmente conservata sfusa e non imbustata. Sono in corso accertamenti di Asl e carabinieri.

Si sta percorrendo la filiera di distribuzione per rintracciare i lotti di verdura verosimilmente a rischio di presenza di mandragora. Da quanto accertato finora alcuni dei lotti sono stati commercializzati da società di Forio d’Ischia, Aversa, Volla, San Valentino Torio (Salerno) e Avezzano (L’Aquila). Le Asl territorialmente competenti hanno sottoposto l’alimento a blocco ufficiale per effettuare campionamenti e analisi.

“In attesa dei relativi chiarimenti, si raccomanda di evitare di acquistare e consumare verdure simili sfuse (spinaci, biete etc.)” dichiara il sindaco di Pozzuoli (Napoli), Gigi Manzoni. “In queste ore, le forze dell’ordine, in collaborazione con l’Asl Napoli 2 Nord, stanno lavorando per risalire alla filiera che ha provocato l’intossicazione alimentare da mandragora di alcuni cittadini flegrei, attualmente ricoverati all’ospedale Santa Maria delle Grazie”. “Siamo vicini ai cittadini intossicati e ai loro familiari e seguiamo, insieme alle forze dell’ordine ed alle autorità sanitarie, l’evolversi della situazione”.

In seguito ai casi di intossicazione da mandragora, confusa con il banale spinacio fresco, il Comune di Napoli invita i cittadini a “non consumare spinaci freschi ma solo surgelati fino a definizione della questione”.

E’ stato individuato il vettore che ha acquistato, da un produttore abruzzese, dei bancali di spinaci che sarebbero stati contaminati dalla mandragora e che avrebbero causato l’intossicazione per diverse persone nell’area flegrea. E’ quanto risulta dagli ultimi aggiornamenti trasmessi all’assessore alla Salute del Comune di Napoli Vincenzo Santagada dal Caan, Centro agroalimentare di Napoli. Grazie alla collaborazione dello stesso operatore, fa sapere il Comune di Napoli, è stato possibile tracciare, insieme ai Carabinieri e all’Asl Napoli 2 Nord competente sul territorio di Pozzuoli, la catena degli acquisti e, quindi, ad identificare la merce potenzialmente contaminata ancora presente al Caan, prontamente posta sotto sequestro. Adesso le autorità competenti stanno lavorando per individuare la merce presente nei punti vendita esterni al Centro.

Fonte: https://www.adnkronos.com/napoli-mandragora-al-posto-spinaci-molti-intossicati-uno-e-grave_4rSp2gBekTJjvHs3J4iF6n

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?