venerdì, 24 Settembre, 2021
23.1 C
Napoli

Napoli, Mattarella e Cartabia a Nisida e a Pozzuoli

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Due tappe, un’unica missione: testimoniare che cambiare vita si può, se la comunità sa donare la “seconda occasione”. Sono le storie di ragazzi e di donne, che stanno riappropriandosi delle loro esistenze, proprio mentre recuperano siti di grande valore collettivo, a richiamare, tra dieci giorni, a Napoli e a Pozzuoli in una giornata no stop, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la ministra della Giustizia Marta Cartabia.

La doppia visita porterà infatti, sabato 11 settembre, il Capo dello Stato e la Guardasigilli prima tra i ragazzini detenuti nel carcere di Nisida, poi tra i tesori sacri del Rione Terra. Un patrimonio d’arte alla cui cura e restituzione, nel progetto “Puteoli Sacra” che non ha eguali in Europa, partecipano da mesi alcuni minori provenienti dall’area penale e alcune donne ospiti del carcere di Pozzuoli. Ed è proprio per valorizzare questa capacità di rinascita, di cittadinanza e insieme di singoli percorsi, che il direttore di Nisida, Gianluca Guida, insieme con il cappellano don Gennaro Pagano , avevano scritto a Mattarella e Cartabia. Un invito subito accettato. ” La bellezza che salva ” , è uno dei percorsi del progetto. Un messaggio di costruzione e un simbolo positivo – in mezzo alle ore pesanti della crisi afghana e dell’Europa divisa – per il Presidente e la Guardasigilli.

L’ultima volta tra i ragazzi di Napoli, era stato nella primavera del 2019, per il Capo dello Stato. Mattarella aveva voluto salutare, a sorpresa, le maestre e le famiglie di San Giovanni a Teduccio, l’area orientale ancora sotto choc dopo quel delitto di un pregiudicato avvenuto dinanzi alla scuola, cui aveva assistito il nipotino della vittima, di 4 anni. Poco prima, incontrando i ragazzi del Rione Sanità protagonisti della riqualificazione di altri beni, Mattarella aveva detto: ” Ciò che voi state dimostrando è la capacità di esprimere le energie di solidarietà, di impegno comune, di senso dell’interesse comune. Questo è importante, non soltanto per Napoli, non soltanto per il nostro Meridione, ma per tutto il nostro Paese”.

Per l’albo d’oro di Nisida, sarà un giorno speciale: Mattarella è il quinto presidente a salire sull’isoletta, dopo le visite di Cossiga, di Scalfaro. di Ciampi e Napolitano. Per la Cartabia si tratta di una prima volta ” dal vivo”, ma la collaborazione tra la già presidente della Corte Costituzionale e Nisida era già stata proficua, sotto l’aspetto dei processi di ” empatizzazione” tra vittima e responsabile, nell’ambito dei percorsi di giustizia riparativa da sempre cari all’attuale ministra.

I primi sopralluoghi sono già partiti, sicurezza e cerimoniale da giorni macinano le loro operazioni: la mattinata vedrà i due ospiti eccellenti a Nisida, tra i ragazzi dell’Istituto penale minorile; mentre di lì a poco è prevista la visita a Pozzuoli. Il quartiere di Rione Terra, disseminato di siti preziosi, è stato riaperto ai turisti grazie a don Pagano e al centro diocesano Regina Pacis, con la comunità di laici che lo sostiene. Tra loro, sarà presente anche il procuratore capo di Benevento, Aldo Policastro.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/08/31/news/napoli_mattarella_e_cartabia_a_nisida_e_a_pozzuoli-315980107/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?