giovedì, 1 Dicembre, 2022
11.3 C
Napoli

Napoli, morto il maestro Riccardo Dalisi

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

“In punta di piedi Riccardo ci ha lasciato” è il messaggio pubblicato dai familiari del maestro Riccardo Dalisi, scomparso ieri a 91 anni. I funerali si terranno domani (domenica 10 aprile) a Napoli alle 14,15 nella chiesa di San Francesco d’Assisi in via Luca Giordano al Vomero.

Dalisi aveva 91 anni. Architetto, scultore, pittore, artista istrionico e sensibile, era considerato il maestro del design “ultrapoverissimo”.

Tra i fondatori dell’architettura Radicale o del contre – design, era l’unico esponente meridionale del movimento. Nel 1981 ha vinto il premio Compasso d’Oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana. Nel 2014 ha vinto il secondo Compasso d’Oro per il suo impegno nel sociale. Ha esposto a Berlino, Monaco, Parigi, New York, Chicago, Tianjin e Seoul.

Nato a Potenza nel 1931, ha ricoperto la cattedra di Progettazione alla facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli ed è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale. Negli anni settanta, insieme a Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Andrea Branzi e altri, ha fondato la Global Tools, contro-scuola di architettura e design che riuniva tutti i gruppi e le persone che in Italia coprivano l’area più avanzata della cosiddetta “architettura radicale”.

Impegnato da sempre nel sociale, nella sua ricerca espressiva ha impiegato materiali ‘poveri’. Nel 1981 ha vinto il Compasso d’oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana.
La sua creatività ha spaziato tra  design, scultura, ricerca, pittura e artigianato. Con il Compasso di latta lanciò una iniziativa nel segno dell’ecocompatibilità e della decrescita. Ha esposto nelle principali città europee ed anche alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano, al MOMA di New York, a Palazzo Reale e al MANN a Napoli.

“Con la scomparsa di Riccardo Dalisi, Napoli perde un grande maestro di design che tanto ha dato alla città ed all’Università” afferna il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

“La morte del maestro Dalisi ci addolora profondamente – scrive su Facebook il governatore Vincenzo De Luca – rivolgiamo il nostro cordoglio ai familiari ed agli amici oltre che alla sua comunità accademica, professionale ed artistica.

Riccardo Dalisi è stato uno dei principali protagonisti della scena artistica ed architettonica contemporanea. Architetto, designer, scultore ha applicato il suo ingegno multiforme alla ricerca della bellezza e dell’armonia. Il suo segno è inconfondibile ed apprezzato in tutto il mondo per eleganza ed originalità. Era uno dei testimoni più brillanti ed autentici della cultura meridionale, capace di porre al centro della sua ricerca e dei suoi valori l’umanità in tutte le due complesse declinazioni. Lascia una grande eredità artistica e morale – conclude De Luca – che sapremo custodire ed onorare”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/04/09/news/napoli_morto_lo_scultore_riccardo_dalisi-344833068/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?