giovedì, 1 Dicembre, 2022
11.3 C
Napoli

Natascia Maesi, è una giornalista di Caserta la presidente alla guida di Arcigay

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

“Lesbica e femminista, orgogliosa del mio incarico e ne sento tutta la responsabilità in questo momento in cui si vogliono far tornare le donne allo stato di invisibilità: io dico riappropriamoci del femminile a partire dalla parola, per questo dico sono la presidente” sottolinea Natascia Maesi nel giorno in cui è stata eletta all’unanimità presidente di Arcigay.

Quarantacinque anni, nata a Caserta, ha studiato a Napoli dove si è laureata in filosofia, giornalista, ora vive a Siena e si occupa di comunicazione e uffici stampa, Maesi ha già messo giù un bel calendario di iniziative da portare avanti per l’ampliamento dei diritti della comunità Lgbtqia+.

“La mia leadership è stata costruita con tantissime attiviste donne cercando di far crescere in Arcigay anche la sensibilità ai nostri temi, è stata una rete orizzontale chi ha portato fin qui”. Maesi mette al primo punto l’impegno contro la violenza che subiscono le donne e la comunità Lgbtqia+ perchè si tratta di “una violenza che in tutti e due i casi ha una matrice patriarcale: colpisce le donne quando non si conformano a certe aspettative, e così come colpisce gli uomini che non si conformano al modello del machismo”. Poi occorre rimettere “al centro la battaglia per la piena applicazione della legge 194, l’aborto libero e gratuito riguarda anche le donne della nostra comunità”.

Da portare avanti, subito, anche “il tema dell’autodeterminazione con il superamento della legge 164 sulla transizione di genere, occorre togliere l’obbligo di percorsi psicologici, e poi occorre che sia adottata la ‘carriera alias’ sui posti di lavoro, a scuola, nella pubblica amministrazione”. Sui figli delle coppie arcobaleno, Maesi si pone l’obiettivo di farli dichiarare figli della coppia al momento della nascita e non al termine di lunghi e incerti percorsi affidati agli uffici anagrafici e alle diverse ‘sensibilità’ dei sindaci.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/11/13/news/natascia_maesi_una_presidente_alla_guida_di_arcigay_e_una_giornalista_di_caserta-374383733/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?