mercoledì, 12 Maggio, 2021
19.2 C
Napoli

Potenza, vaccini senza prenotazione alla tenda del Qatar: non per tutti è stato un successo

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Domenico e Debora sono entrambi familiari di minori disabili. Domenico, da Lavello, ha dovuto percorrere 70 chilometri per essere a Potenza il giorno e l’ora esatta in cui avrebbe dovuto ricevere il vaccino nelle tende del Qatar. Dopo ore di attesa e la “bolgia” che si è trovato davanti, gli è stato consegnato un bigliettino con un numero e gli è stato detto di ripresentarsi il giorno dopo. Domenico aveva preso anche un permesso dal lavoro. Stesso destino per Debora, che si è  posta il problema se il suo rinvio potesse togliere spazio agli altri caregiver prenotati come lei nel giorno a loro dedicato. Rinviati anche molti destinatari della seconda dose. Per non parlare delle decine di persone provenienti dalla provincia, che conta 100 comuni contro i 31 del materano, dove non si sono registrate criticità: di fronte allo scenario che si sono trovate davanti hanno rinunciato, pur essendo partite all’alba e pur avendo affrontato un viaggio per nulla.

Per i tanti Debora e Domenico la prima giornata di vaccino “libero” a Potenza – senza prenotazione per le persone dai 60 ai 79 anni – non è stata un “successo”, come l’ha definita il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi.

Le segnalazioni  e le lamentele sotto al post di Facebook del governatore lucano che annuncia trionfale i tremila vaccini in 24 ore e le code nei due capoluoghi sono decine e decine. La disorganizzazione, l’intervento delle forze dell’ordine per mantenere la fila, il traffico in tilt nelle maggiori vie di accesso all’hub vaccinale regionale nell’ex parcheggio dell’ospedale San Carlo, gli assembramenti, l’assenza di un ordine di accesso – l’ordinanza di Bardi prevedeva l’anzianità, ma così non è stato – hanno letteralmente scosso una città e la sua provincia, “chiamata alle armi” con un messaggio social e diffuso a mezzo stampa nel tardo pomeriggio di domenica. E se la riposta dei cittadini c’è stata, smentendo “l’allarmismo mediatico contro il vaccino Astrazeneca, che è sicuro” come ha detto Bardi, lo stesso non si può dire dal punto di vista della macchina organizzativa. Tra i diffidenti ci sono anche 34 sindaci che dopo quanto accaduto nel capoluogo lucano chiedono punti vaccinali nei singoli comuni, altrimenti “senza un’adeguata organizzazione, anche le buone intenzioni rischiano di essere addirittura dannose”.

Alle 13 di oggi le vaccinazioni anti Covid nelle strutture del Qatar, a Potenza, sono state 490, contro le 1005 di ieri secondo i dati della protezione civile. Complice la strategia del governatore lucano che in corso d’opera ha deciso cambiare nuovamente disposizioni: non più accesso libero alle persone dai 60 ai 79 anni per tre giorni, ma suddivisi in base all’età, con i 75enni e 79enni  il martedì e i 70enni  e 74enni il mercoledì. A casa gli over 60, lasciando la possibilità di vaccinarsi in anticipo a quella classe di età per la quale è già stata attivata la prenotazione  sulla piattaforma delle Poste.

Superato il caos della prima giornata, dunque, la polemica non si placa. Chi aveva il numero ieri, oggi ha potuto sottoporsi al vaccino a prescindere dall’età, mentre tutti gli altri dovranno aspettare. Così come continuano ad aspettare i cittadini fragili non autosufficienti ma già prenotati in piattaforma una settimana fa e che richiedono la somministrazione a domicilio e centinaia di docenti, come nel caso degli insegnati dell’Iss Gasparrini di Melfi o dei comuni di Lagonegro, Rotonda, Castelluccio, Latronico.

Intanto il governatore rilancia: “Oggi e domani si replica – ha scritto su Facebook – con le fasce d’età specifiche: dobbiamo vaccinare tutti. I vaccini Astrazeneca ci sono. Vi prego di sollecitare parenti, zii e nonni e magari di accompagnarli alla tenda del Qatar di Matera e di Potenza: le dosi ci sono. Solo con la vaccinazione di massa può ripartire la vita della nostra terra”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/04/13/news/potenza_vaccini_senza_prenotazione_alla_tenda_del_qatar_non_per_tutti_e_stato_un_successo-296346015/?rss

Cosa fare in città

Archivi