mercoledì, 27 Ottobre, 2021
19.7 C
Napoli

Primo nido di Caretta caretta a Napoli: tartarughine scortate dai pescatori

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Nella lunga estate dei record in Campania, la Caretta caretta ha nidificato anche sul litorale di Napoli, a poche centinaia di metri da una delle zone più antropizzate della metropoli. Anche per questo i pescatori dell’associazione “Il mare bagna San Giovanni” non credevano ai propri occhi quando si sono imbattuti in  piccole tartarughe spaesate, sulla battigia della spiaggia libera in Vico Prima Marina a San Giovanni a Teduccio, nella zona orientale di Napoli: una novità assoluta da queste parti.


Le hanno così aiutate a raggiungere il mare, proteggendole dai gabbiani, e hanno poi allertato l’Unità operativa San Giovanni della Polizia Municipale, che ha aggiornato la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli – Istituto Nazionale di Biologia Ecologia e Biotecnologie Marine, ente di riferimento in Campania per il monitoraggio delle tartarughe marine.

I ricercatori hanno constatato l’assenza di tracce, cancellate dal calpestio delle persone e dal vento che ha reso impossibile trovare la camera delle uova. Per fortuna, sono riusciti ad individuare, grazie al prezioso aiuto delle persone presenti, un piccolo ancora vivo, prontamente rilasciato al largo ed uno morto tra gli scogli, dove era finito probabilmente per il disorientamento causato dall’illuminazione pubblica. I piccoli, insieme ai filmati recuperati dai pescatori che avevano assistito alle prime emersioni, non lasciano dubbi: si tratta del primo nido di tartaruga marina censito sul litorale del comune di Napoli in una lunga stagione riproduttiva che in Campania ha fatto registrare 56 deposizioni, un numero record.

Il dato – che abbraccia le tante deposizioni in Cilento e nel Casertano, ma anche nidi a Maiori, a Salerno e a Ischia, anche in questo caso un’assoluta novità – è diffuso dal team del progetto “Caretta in vista”, coordinato dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn, e certifica un innalzamento geografico dell’areale di nidificazione delle Caretta caretta, legato con ogni probabilità anche al riscaldamento delle acque superficiali del mare. Ma attesta, al contempo, un miglioramento generalizzato dello stato di conservazione delle tartarughe marine nel Mediterraneo.

“Il ritrovamento a San Giovanni – si legge in una nota diffusa dall’Anton Dohrn – evidenzia ancora una volta l’importanza della collaborazione dei cittadini per monitorare questo importante fenomeno e intervenire prontamente per tutelare e monitorare i nidi di tartaruga marina, deposti spesso in tratti di litorale fortemente antropizzati ed esposti pertanto a notevoli rischi”.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/09/29/news/primo_nido_di_caretta_caretta_a_napoli_tartarughine_scortate_dai_pescatori-319962020/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?