sabato, 24 Settembre, 2022
23.1 C
Napoli

Rethinking Nature al Museo Madre di Napoli: 40 artisti ripensano la natura e l’arte

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Una grande mostra multidisciplinare sui temi dell’ecologia, della sostenibilità e della contemporaneità a cura di Kathryn Weir con più di 50 opere realizzate da oltre 40 artisti nazionali e internazionali che provengono da 22 nazioni e che occupa l’intero terzo piano del museo

Fino al 2 maggio 2022 al Madre, museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli la mostra Rethinking Nature, una mostra multidisciplinare sui temi dell’ecologia, della sostenibilità e della contemporaneità a cura di Kathryn Weir.

Più di 50 opere realizzate da oltre 40 artisti nazionali e internazionali che provengono da 22 nazioni che occupano l’intero terzo piano del museo, per riflettere “sulle radici storiche di una visione colonialista della natura in quanto riserva permanente di cui appropriarsi.”

Al Madre progetti scultorei e video che illustrano lo sfruttamento delle risorse naturali che, “protette da politiche governative e multinazionali, sopprimono le istanze critiche di numerose minoranze e indeboliscono ecosistemi delicati e complessi.”

Al Madre un percorso espositivo nuovo

Non mancano in esposizione pratiche multidisciplinari incentrate sulla spiritualità, la guarigione ecologica e i saperi tradizionali, articolando l’urgenza di sviluppare relazioni etiche con l’ambiente e il pianeta.

Un percorso espositivo nuovo che unisce saperi ancestrali a pratiche di attivismo sociale e politico offrendo nuove interpretazioni della natura,articolando vocabolari critici e approcci ecologici che si liberano da retaggi coloniali ed eurocentrici”.

Al Madre opere di oltre 40 artisti nazionali e internazionali

Tra gli artisti che partecipano alla mostra e ai programmi ci sono Maria Thereza Alves, Giorgio Andreotta Calò, Alfredo e Isabel Aquilizan, Adrián Balseca, Gianfranco Baruchello, Adriana Bustos, Sebastián Calfuqueo Aliste, Cao Minghao e Chen Jianjun, Jimmie Durham, Denise Ferreira da Silva e Arjuna Neuman, Fernando García-Dory, Ximena Garrido-Lecca, Gidree Bawlee, Edgar Heap of Birds, Karrabing Film Collective e Elizabeth Povinelli, Sam Keogh, Francois Knoetze, Elena Mazzi, Ana Mendieta, Marzia Migliora, Jota Mombaça e Iki Yos Piña Narváez, Sandra Monterroso, Niccolò Moronato, Tabita Rezaire, Zina Saro-Wiwa, Karan Shrestha, Buhlebezwe Siwani, Yasmin Smith, Ivano Troisi, Tricky Walsh, Zheng Bo.

Rethinking Nature al Madre: prezzi, orari e date

  • Quando: fino al 2 maggio 2022
  • Dove:  Museo Madre via Settembrini 79 Napoli
  • Orari: Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato dalle ore 10.00 alle ore 19.30 – Domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00
  • Prezzo biglietto: Intero: 8 euro –  Ridotto: 4 euro
  • Contatti e informazioni: obbligatorio Super Green pass – obbligo sempre mascherina. Maggiori informazioni Museo Madre 

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2022/01/23/rethinking-nature-al-museo-madre-di-napoli-40-artisti-ripensano-la-natura-e-larte/

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?