domenica, 18 Aprile, 2021
14.4 C
Napoli

Rosario Livatino e le sfide della pandemia. Il convegno a Napoli

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Una riflessione sulla figura di Rosario Livatino – il “giudice ragazzino” che sarà presto beato – ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990, ma anche sulle nuove sfide e fragilità di un tempo segnato dalla pandemia. L’occasione sarà il convegno dal titolo Covid-19. La testimonianza che noi dobbiamo dare, organizzato dall’Università di Napoli Parthenope e in programma in teleconferenza domani, a partire dalle 15.

“Un tema di grande attualità, che si sofferma sulla legalità, un bene ancor più prezioso e indispensabile in questi mesi terribili e infiniti segnati dalla pandemia – spiegano gli organizzatori -. Legalità, sicurezza, salute sono diritti fondamentali per ogni cittadino, ma in particolare per le fasce più deboli della società, meno tutelate. Riflettere sulla figura di Rosario Livatino, magistrato martire, ci aiuta ad affrontare un incerto presente”.

Ad aprire i lavori saranno il professore Leone Melillo dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope e Salvatore Insenga, docente di religione e cugino di primo grado di Rosario Livatino.Previsti i saluti di Alberto Carotenuto, rettore dell’Ateneo, del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, di monsignor Alessandro Damiano, arcivescovo coadiutore di Agrigento, di monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro-Squillace e postulatore della causa di beatificazione di Livatino. Il convegno, in teleconferenza, sarà moderato da Luigi Vicinanza.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/02/28/news/rosario_livatino_e_le_sfide_della_pandemia_il_convegno_a_napoli-289609114/?rss

Cosa fare in città

Archivi