sabato, 1 Ottobre, 2022
20.8 C
Napoli

Sorrento, arriva Nina: ecco l’assistente virtuale

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

“Buongiorno sono Nina, cosa posso fare per lei?”. Risponde giorno e notte. E aiuta cittadini e imprenditori ad avere documenti e informazioni di ogni tipo. Al comune di Sorrento arriva la nuova assistente virtuale, che si può contattare collegandosi dal computer o dal telefono cellulare. Così in poco tempo, senza muoversi da casa o dal proprio ufficio, si potranno avere in tempi rapidi documenti e autorizzazioni rilasciati dal comune. E non solo. Anche le risposte ad ogni quesito sul calendario di eventi o attività dell’ente locale e gli appuntamenti con il sindaco. Esperta di lingue straniere risponde anche ai turisti che hanno bisogno di informazioni su Sorrento. Parlare con Nina sarà come interloquire con un funzionario del comune.

Parte da Sorrento il primo progetto nel suo genere nel Mezzogiorno, che proietta il comune campano tra quelli in cui più avanzata è l’innovazione della pubblica amministrazione. Grazie a Nina si potranno scaricare documenti, in totale autonomia, ed ottenere informazioni: 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.  Si tratta di un’applicazione che utilizza l’intelligenza artificiale e l’elaborazione del linguaggio naturale per comprendere le domande degli utenti e automatizzare le risposte ad esse, simulando la conversazione umana. Possono cioè gestire le interazioni e, al contempo, migliorare continuamente la qualità delle risposte.

L’iniziativa, prima nel suo genere al Sud, è stata presentata questa mattina alla presenza, tra gli altri, del sindaco, Massimo Coppola, di Elisabetta Dell’Oca, customer experience specialist & conversation designer di QuestIT, di Vincenzo De Simone e Domenico D’Ambrosio rispettivamente ceo e conversation designer di Genesis brain, le due aziende che, insieme a Civico 46, hanno curato il progetto.

Il nuovo sistema ha lo scopo di semplificare l’accesso alle informazioni relative ai servizi pubblici, fornendo anche documenti dell’ufficio anagrafe, dai certificati di stato civile a quelli elettorali. Un servizio on line che azzera le file e rende più facile la vita dei cittadini nei rapporti con la burocrazia.

“Puntiamo molto su questo progetto di trasformazione digitale, che vede in campo realtà innovative come la Questit e le due start up Civico 46 e Genesis brain, con l’utilizzo di Algho, una efficace piattaforma di intelligenza artificiale – ha dichiarato Coppola – L’obiettivo è di facilitare l’accesso ai servizi comunali a tutti i residenti. L’augurio è che, sul nostro esempio, tanti altri Comuni del Mezzogiorno possano adottare questa tecnologia per essere sempre più vicini ai propri cittadini e alle proprie imprese”. 

 

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/02/23/news/sorrento_arriva_nina_ecco_lassistente_virtuale-338966049/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?