lunedì, 16 Maggio, 2022
16.4 C
Napoli

Sorrento, un murale per Dalla

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

“Se io fossi un angelo” cantava Dalla in uno dei suoi brani più celebri. E ora che Sorrento ne vuole ricordare la grandezza Jorit lo immagina così. L’artista di Street art, che ha raccontato il mondo con i suoi murale, raffigura di spalle il cantautore bolognese. Lo ritrae in un disegno che racchiude i colori delle sue passioni e come l’arcobaleno della vita, le cui sfumature sono tutte nelle sue canzoni. Quelle parole che prendono corpo dal muro su cui sono state riscritte. Si apre con l’omaggio di Jorit il mese che uno dei luoghi più amati da Dalla vuole dedicargli nel decennale della sua morte. 

Questa mattina il murale è stato realizzato su una parete al centro della città, poco distante dalla stazione dell’Eav. “Sono felicissimo di essere a Sorrento – ha spiegato Jorit – Per me si tratta di un ritorno in penisola sorrentina, dopo l’esperienza a Maiano con il maestro Marcello Aversa. Un gruppo di giovani, i colori, l’arte, la solidarietà, il ricordo di un artista unico come Lucio Dalla: tutto questo mi ha spinto ad accogliere l’invito del Comune di Sorrento e dell’associazione Nemesi”. 

A spiegare cosa ha spinto Sorrento a mettere in campo la rassegna è il suo sindaco Massimo Coppola: “La sua Caruso è un capolavoro che ha contribuito a promuovere, nel mondo, il nome di Sorrento. Dobbiamo tanto a Dalla e vogliamo ricambiare l’amore che ha sempre nutrito per la nostra terra”. 

Il calendario di eventi parte ufficialmente il quattro marzo e a chiudere il mese dei “Colori di Lucio” sarà Ron, l’amico al suo fianco in tante occasioni. 

In trenta giorni numerosi gli appuntamenti previsti. Concerti, musicisti di strada e note in filodiffusione lungo il corso Italia nel cuore della città meta del turismo internazionale. Ma anche tour in bici e in canoa, tornei di calcio e basket, escursioni, conferenze,  osservazioni astrali. E poi mostre e installazioni artistiche, presentazioni di libri e conferenze, eventi solidali, tra cui una lotteria benefica per enti del territorio. Infine, tutti i lunedì, appuntamento al cinema, ed ogni domenica a teatro. E tanti ospiti, oltre Ron Marino Bartoletti, e ancora da Andrea Scanzi a Murubutu, dal “paesologo” Franco Arminio allo street artist Jorit.

La rassegna, dal 4 marzo al 5 aprile, è ideata dall’associazione Nemesi, sostenuta dalla Fondazione Lucio Dalla di Bologna, e promossa dalla Città di Sorrento in collaborazione con la Fondazione Sorrento e con la partecipazione degli altri Comuni della penisola sorrentina.

“La Città di Sorrento vuole tributare il suo omaggio più sincero e sentito ad un grandissimo artista che ha voluto legare il suo nome e le sue opere a questa terra – ha continuato il sindaco Coppola – Venne insignito della cittadinanza onoraria il 2 luglio del 1997, proprio in virtù dell’amore viscerale per questi luoghi, sempre ricambiato da un’intera comunità che anni addietro, in un noto night club del centro, lo aveva visto muovere i primi passi nel mondo della musica”.

Al centro dell’omaggio, infatti, le passioni del cantautore bolognese. Ognuna rappresentata da un colore: il giallo per l’arte, il rosa per la letteratura, il blu per il cinema e il teatro, l’azzurro per l’ambiente e il mare, il verde per lo sport, l’arancione per la solidarietà e il rosso per la musica. 

Un arcobaleno così come Jorit ha disegnato il suo Lucio Dalla, l’angelo indimenticato da Sorrento a Bologna e nel resto del mondo.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/02/19/news/sorrento_omaggio_a_dalla-338411915/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?