giovedì, 8 Dicembre, 2022
12.4 C
Napoli

Teatro, “Lumache” di Juliano in scena al Sannazaro

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Lumache, con Pietro Juliano, Cinzia Cordella e Peppe Romano in scena il 21 e il 22 novembre, alle ore 21, al teatro Sannazaro di Napoli.

Sinossi

Lea Crivello, una scrittrice vecchia maniera, dopo aver riscosso fama in passato, da molti anni ormai non trova più spazio nell’editoria, in quanto assume una chiara posizione di denuncia anche politica verso le questioni più annose che affliggono l’uomo. E’ una donna con un profondo senso etico e intellettuale, decisa e coerente, ma attraversa un momento di grande difficoltà economica, unitamente alla malattia del figlio che ha bisogno di cure costose.

È in cerca di un editore che pubblichi il suo nuovo romanzo, con non poche difficoltà. Dopo diversi tentativi è a un importante e decisivo incontro con Manuel Montedoro, giovane e agguerrito editor che lavora per una grande Casa Editrice, disposto a pubblicare il suo romanzo a condizione che Lea sia pronta a dare qualcosa in cambio.

Questa condizione di -do ut des- genera in Lea un conflitto interno che la porterà a ridiscutere i suoi piani. L’incontro avviene in un ristorante esclusivo della città.Lea è più che certa che si tratti dell’ultima opportunità per cercare di veder pubblicare il suo lavoro e riuscire anche economicamente a trovare le risorse per le cure del figlio. Manuel è persona risoluta e concreta, cresciuto professionalmente grazie a conoscenze in ambito politico e commerciale che lo hanno portato a rivestire una carica di alto livello nell’organigramma della Casa Editrice. Dalla sua decisione dipende il futuro di Lea.

A far da contorno c’è la figura di un maître, Oscar, specializzato e gran conoscitore di vini e pietanze, che suo malgrado assiste al susseguirsi, incalzante, della conversazione tra Manuel e Lea. Oscar è persona che cela, dietro la sua formale investitura professionale, una profondità umana tale da meravigliare la scrittrice, alternando con il suo linguaggio raffinato e ricco di metafore, quello più rozzo e prosastico di Manuel.

Note di regia

Cosa siamo disposti a sacrificare di noi stessi pur di raggiungere un obiettivo? Siamo consapevoli della forza necessaria a disposizione per realizzare il nostro obiettivo? Quanto siamo disposti a cedere pur di ottenere ciò che desideriamo si realizzi? Tendenzialmente la nostra esistenza pur prevedendo il compromesso, nel suo manifestarsi ci mette in difficoltà, perché veniamo meno, nella migliore delle ipotesi, a quella nostra condizione etica, morale ed esistenziale.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/11/20/news/teatro_lumache_in_scena_al_sannazaro-375377569/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?