martedì, 6 Dicembre, 2022
14.9 C
Napoli

Yaya e Lennie, i due ribelli animati arrivano ad Annecy

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

La strada della libertà porta Yaya e Lennie da Napoli dritto dritto in Francia, ad Annecy, il più importante festival d’animazione in Europa, e tra i più prestigiosi al mondo. Il terzo film d’animazione, diretto dal regista e illustratore Alessandro Rak, prodotto dalla Mad Entertainment di Luciano Stella e Maria Carolina Terzi, dopo l’anteprima mondiale in agosto a Locarno, è stato appena selezionato per il concorso ufficiale al Festival International d’Animation d’Annecy, in programma dal 13 al 18 giugno nella Perla delle Alpi. Così l’avventura ambientalista di Yaya e Lennie, i due ribelli, lei bella e graffiante, lui tonto e accogliente, che credono in un altro mondo possibile oltre la catastrofe, arriva nella mecca internazionale dell’animazione.

Nella vetrina internazionale dell’animazione arriva il mondo post apocalittico ridotto in macerie dove tra maschere e disinfezione, Yaya e Lennie oppongono l’amicizia e la gioia a prevaricazione e cinismo, creato negli studios Mad in piazza del Gesù. Per la Mad, la factory napoletana che ha creduto ormai dieci anni fa nell’animazione, è la terza volta in concorso: anche “L’arte della felicità” e “Gatta Cenerentola”, qui la regia firmata da Rak, insieme con Marino Guarneri, Ivan Cappiello e Dario Sansone, sono stati selezionati. L’Italia da Napoli propone un nuovo modello di creatività capace di mettere insieme i talenti del territorio senza emigrare. E non è tutto, Mad prima della tappa ad Annecy, ha in programma un’altra meta francese: il Festival di Cannes con il nuovo film di Mario Martone “Nostalgia”, unico italiano in concorso, tratto dal libro postumo di Ermanno Rea, girato al rione Sanità, protagonista Pierfrancesco Favino.  

La scommessa dell’animazione made in Naples inizia nel 2013 con il pluripremiato “L’arte della felicità”, poi “Gatta Cenerentola”, tra tradizione e sperimentazione, e oggi la favola di Yaya e Lennie. Lei ragazza determinata e coraggiosa, un po’ burbera, e lui giovane affetto da ritardo mentale alto più di due metri, e la loro amicizia che vuole salvare il mondo. “Yaya e Lennie – The Walking Liberty”, con una produzione durata tre anni a cavallo con il lockdown, è un tributo alla libertà e alla Natura per una storia di amicizia che sfida la guerra e lotta contro le derive di una globalizzazione sfrenata.

A dare voce a Yaya e Lennie Fabiola Balestriere e Ciro Priello dei The Jackal. Tra le altre voci del cast Lina Sastri, Francesco Pannofino, Massimiliano Gallo, Tommaso Ragno, Fabrizio Botta, Federica Altamura, Fabio Balsamo, Shalana Santana e Antonio Brachi. Cameo di Maurizio de Giovanni. Al film, prodotto dalla partenopea Mad Entertainmen con Rai Cinema, con Rak hanno lavorato decine di talenti napoletani: da Marino Guarnieri al cantautore e aiuto regia Dario Sansone, frontman dei Foja che firma la bellissima colonna sonora con Rak e con Enzo Foniciello. Il titolo del film “The Walking Liberty” è ispirato alla moneta d’argento emessa negli Stati Uniti nel 1917:  mezzo dollaro passato alla Storia per l’incisione di una bella donna che cammina, la rappresentazione della libertà che vince su ogni violenza e guerra.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/05/03/news/yaya_e_lennie__the_walking_liberty_di_rak_selezionato_ad_annecy_uno_dei_piu_importanti_festival_danimazione_al_mondo-347911832/?rss

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?