admin

5297 posts0 comment

A 3 anni vaga di notte in strada, denunciati genitori  

COSA FARE IN CITTA’ febbraio 20. 2019

Un bimbo di 3 anni vaga nella notte per la città e viene trovato dai carabinieri che lo portano in un luogo caldo e poi denunciano i genitori. L’incredibile storia si è verificata a Sant’Antimo dove alle 2 di notte un bambino di 3 anni camminava da solo, in pigiama, infreddolito, con un joystick in mano. Lo hanno notato in via Nicola Romeo i carabinieri della tenenza di Sant’Antimo durante un servizio di pattuglia. I militari sono scesi dall’auto e si sono precipitati per metterlo al sicuro. Hanno preso in braccio il bimbo e lo hanno rassicurato.  

In un primo momento il piccolo non riusciva neanche a parlare ed è stato tranquillizzato dai militari che lo hanno portato in caserma e rifocillato con una bevanda calda e una merendina in attesa dei sanitari del 118. Una volta giunto sul posto il personale sanitario, il bambino è stato visitato e per fortuna stava bene ed era solo molto spaventato. I militari dell’Arma sono poi tornati indietro a cercare la madre. La donna nel frattempo si era accorta che il bambino non c’era ed aveva chiamato il marito il quale era a Caivano dove di solito fa il parcheggiatore abusivo. La signora ha spiegato che ieri sera si era addormentata sul divano mentre guardava la tv e presumeva che proprio in quei momenti il figlio fosse uscito di casa approfittando della serratura di casa rotta. La posizione di entrambi i genitori è stata rapportata alla Magistratura. 

Read More

L’ex sindaco di Scafati annuncia suicidio su Fb, lo salvano i familiari  

COSA FARE IN CITTA’ febbraio 19. 2019

Tenta il suicidio l’ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, imputato nel processo ‘Sarastra’, oggi in corso al Tribunale di Nocera Inferiore. L’annuncio del suicidio è stato dato attraverso Facebook dallo stesso ex primo cittadino: “Dopo 400 giorni di misura cautelare, dopo tutta la violenza subita da questa indagine, dopo l’ultima udienza di oggi, l’unica soluzione è farla finita. Mi stanno distruggendo da anni sul nulla”. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, Aliberti è stato soccorso dai familiari all’interno dell’abitazione di Nocera Superiore nel salernitano ed è stato trasportato all’ospedale di Nocera Inferiore. L’ex sindaco avrebbe ingerito una dose non terapeutica di farmaci.  

Read More