admin

87 posts0 comment

Ritrova e restituisce portafogli, è di Pippo Inzaghi 

COSA FARE IN CITTA’ Gennaio 13. 2020

Trova un portafogli nel parcheggio di un supermercato a Benevento, lo raccoglie e lo porta ai carabinieri per poi scoprire che appartiene all’allenatore della squadra cittadina Filippo Inzaghi. Disavventura a lieto fine per il campione del mondo del 2006 ed ex attaccante di Juventus e Milan, che lunedì ha smarrito il portafogli con dentro denaro contante e documenti, proprio nel parcheggio del supermercato di via Pietro Nenni, dove oggi la donna, una 56enne di Benevento lo ha notato.  

Dopo averlo raccolto, lo ha quindi consegnato ai carabinieri del comando provinciale di Benevento, dove è avvenuta la scoperta. Il portafogli apparteneva a Pippo Inzaghi, allenatore del Benevento capolista in Serie B. I militari hanno quindi avvertito il Mister, che è potuto tornare in possesso del suo portafogli con contanti e documenti. 

Read More

Napoli, scontro fra tre treni della metro: quattro feriti 

COSA FARE IN CITTA’ Gennaio 13. 2020

Scontro fra tre treni della linea 1 della metropolitana a Napoli. Il tamponamento a catena è avvenuto questa mattina intorno alle 7 all’altezza della stazione di Piscinola, tra un convoglio appena uscito dal deposito, uno che aveva già caricato passeggeri a bordo e un terzo treno senza passeggeri. 

Quattro persone sono rimaste ferite nello scontro. Il più grave, che comunque non è in pericolo di vita, è un macchinista, trasportato da un’ambulanza del 118 in codice rosso all’ospedale Cardarelli per un trauma toracico e un trauma cervicale. 

Gli altri tre feriti, tutti passeggeri, hanno riportato ferite lievi: uno con un problema lombo-sacrale, un altro con trauma alla mano e un terzo con sospetta frattura dell’arto inferiore. I primi due sono stati portati al pronto soccorso del Cto, mentre il terzo è stato portato al Cardarelli. Altri passeggeri hanno riportato varie contusioni ed escoriazioni. 

Confermato il numero di 12 persone leggermente ferite e curate nel “posto medico avanzato” allestito nell’immediato sul posto dal Servizio 118 Napoli 1 Centro, e per i quali non si è reso necessario il ricovero in pronto soccorso. Le operazioni di soccorso sono state coordinate da Giuseppe Galano in qualità di direttore del Servizio 118 della Asl Napoli 1 Centro e referente sanitario regionale per le maxi emergenze. 

Sul posto è stato allestito dal Servizio 118 della Asl Napoli 1 Centro un “posto medico avanzato” che ha prestato le prime cure ad altri feriti leggeri, in totale 12, per i quali non si è reso necessario il ricovero in pronto soccorso. Le operazioni sono state coordinate da Giuseppe Galano in qualità di direttore del Servizio 118 della Asl Napoli 1 Centro e referente sanitario regionale per le maxi emergenze. 

Sono intanto in corso indagini dei Carabinieri per far luce sulla dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione, lo scontro è avvenuto tra un treno in entrata nella stazione, proveniente da Garibaldi, e due treni che erano in partenza da Piscinola, stazione capolinea. Il treno in entrata, non è ancora chiaro se per un errore umano o per un guasto tecnico, ha colpito lateralmente uno dei treni in uscita e, in un secondo momento, quasi frontalmente il terzo treno che si accingeva a partire dalla stazione. La velocità era particolarmente ridotta, essendo la stazione di Piscinola uno dei capolinea. 

La circolazione sull’intera linea 1 resta ancora sospesa. Anm (Azienda napoletana mobilità), società dei trasporti del Comune di Napoli che gestisce il trasporto su gomma, la linea 1 della metropolitana e le Funicolari, fa sapere che sono state potenziate le linee bus che stanno registrando una maggiore affluenza a seguito dello stop della metropolitana: si tratta delle linee 139 (Cardarelli-Dante), 168 (Frullone-Dante), 604 (Cardarelli-Dante), R2 (Brin-Trieste e Trento), R5 (Brin-Scampia). 

Read More

Spara con una balestra e ferisce una guardia giurata  

COSA FARE IN CITTA’ Gennaio 11. 2020

Ferisce una guardia giurata con una freccia lanciata con una balestra. E’ successo nel parcheggio del Centro Commerciale Campania, nel comune di Marcianise (Caserta). L’autore del gesto, un 23enne rintracciato dai carabinieri nella sua abitazione a Telese Terme (Benevento), è stato bloccato e arrestato in flagranza di reato per tentato omicidio, lesioni e porto di armi o di oggetti atti a offendere.  

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Marcianise sono intervenuti ieri sera su segnalazione della Centrale operativa nel parcheggio del centro commerciale di Marcianise a seguito della segnalazione di un’aggressione a un vigilante, colpito alle spalle da un uomo. Sul posto i militari hanno notato che la guardia giurata presentava una profonda ferita nella parte posteriore della testa, compatibile con un corpo appuntito, recuperando sul luogo dell’aggressione un dardo della lunghezza di circa 40 centimetri, con puntale in acciaio e con macchie di sangue.  

Anche grazie alle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza si è potuto accertare che un uomo fermo accanto a un’auto, senza alcun motivo apparente, dopo aver preso una balestra dal sedile posteriore si era diretto con passo deciso alle spalle della guardia giurata e, alla distanza di circa un metro, lo ha colpito alla testa, scappando poi a bordo dell’auto. Gli accertamenti hanno così permesso di individuare l’autore dell’aggressione, rintracciato nella sua abitazione a Telese Terme, trovato in stato confusionale e visibilmente agitato.  

Inoltre nei pressi del garage i militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato un paio di guanti, una balestra e una freccia dello stesso modello di quella che aveva ferito il vigilante. Il 23enne, alla vista dei carabinieri, ha cercato di scappare dimenandosi con calci e pugni, ma è stato bloccato. La vittima, soccorsa dai sanitari del 118 e visitata da personale dell’ospedale di Maddaloni, ha riportato una ferita lacero contusa a croce in regione mastoidea e sono stati necessari 3 punti di sutura. L’uomo è stato successivamente ricoverato. Il 23enne arrestato è stato portato al carcere di Benevento a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

 

Read More