venerdì, 7 Giugno, 2024
26.8 C
Napoli

4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 1 al 4 febbraio 2024

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, per scoprire, assieme ad esperti e guide, i luoghi più belli della nostra terra.

 

Include contenuto sponsorizzato

Anche per questo weekend dal 1 al 4 febbraio 2024,  ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Tutti i giorni – Affascinanti visite guidate lungo il percorso sotterraneo nel centro di Napoli del Lapis Museum

Ph Marcello Erardi

Contenuto sponsorizzato

Lungo il percorso sotterraneo della Basilica della Pietrasanta, oggi nota anche come LAPIS Museum, i visitatori hanno la possibilità di fare affascinanti visite guidate. Adatto a qualsiasi fascia di età, dai bambini agli anziani, passando per le scolaresche, il percorso si snoda tra arte, storia, archeologia e narrazioni inedite. Profondo 40 metri e lungo circa 800, è una passeggiata prevalentemente in piano che attraversa i secoli: dalla realizzazione delle antiche cisterne greco-romane, cuore pulsante del Museo dell’Acqua, alla costruzione della sovrastante Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, primo edificio religioso a Napoli dedicato al culto della Vergine, passando per la storia dello stesso acquedotto partenopeo. Un viaggio straordinario che culmina con sorprendenti installazioni e tecnologie immersive. A cominciare dalla Sala della luna, con un plenilunio perpetuo che rievoca le origini pagane del Complesso, costruito, secondo alcuni studi, sui resti del Tempio della dea Diana. Negli ambienti del cosiddetto Decumano Sommerso, parallelo al Decumano Maggiore della “Napoli di sopra”, è possibile rivivere le storie dei napoletani che si sono rifugiati in questi luoghi durante la Seconda guerra mondiale: grazie agli ologrammi di Gennaro e Michela, nella Sala dei racconti, i visitatori potranno assistere alla narrazione della vita negli anni ’40. A chiudere idealmente la visita la Sala dei bombardamenti, con la riambientazione dei momenti vissuti dalla città, che si chiude con un messaggio di speranza e di pace. I turni di visita tradizionale dal lunedì al venerdì sono sei: 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30, cinque nel fine settimana 10.30 – 12.30 – 14.30 – 16.30 – 18.30, durante i quali è possibile esplorare quella “Napoli di sotto” che, insieme alla Napoli di sopra, ha consentito agli antichi e ai napoletani di vivere, costruire e sopravvivere al tempo e agli eventi. Per prenotare basta chiamare il numero 08119230565 tutti i giorni dalle 10.00 alle 14.00, ma sempre attivo con il servizio di messaggi WhatsApp, oppure basta inviare una mail a info@lapismuseum.com indicando il proprio nome, numero di persone, giorno e orario desiderati. E per chi desidera acquistare direttamente il proprio biglietto può farlo direttamente sul sito ufficiale 

Le visite sono a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: tutti i giorni – aperto dalle 10.00 alle 20.00, visite guidate 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30. Nel fine settimana 10.30 – 12.30 – 14,30 -16.30 – 18.30. Per il weekend, festivi e ponti è raccomandata la prenotazione.
  • Contributo: Visita normale con Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni.
  • OrganizzazioneLapis Museum Prenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565– dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (servizio WhatsApp sul numero sempre attivo) prenotazioni anche via mail indicando nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.info@lapismuseum.com Lapis Museum sito ufficiale    
  • Maggiori Informazioni:  Museo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Sabato 3 febbraio – Sere d’inverno a Forcella: alla scoperta della Napoli Aragonese

© Napoli da Vivere

Una bella passeggiata teatralizzata in uno dei quartieri storici di Napoli: Forcella. In “Sere d’inverno a Forcella” vengono raccontate e recitate le vicende storiche del Regno di Ferrante d’Aragona con la conseguente Congiura dei Baroni. Si partirà dal Cippo a Forcella, ovvero da Piazza Vincenzo Calenda, luogo simbolo di Forcella, per scoprire la storia e le origini del quartiere, da sempre scelto dal ceto nobiliare e popolato dalle più antiche famiglie napoletane, per poi giungere allo storico giardino della Disciplina della Santa Croce che è stato, infatti, protagonista delle numerose riunioni dei baroni. Qui la voce narrante di un barone ci accoglierà per porre luce sulle strategie adottate dal re per rafforzare il proprio potere, diffondendo pagine di storia ancora poco conosciute. Infine, nella suggestiva atmosfera serale del giardino offriremo a tutti i partecipanti un calice di vino con tarallo.

La visita è a cura di dall’Associazione ‘Manallart a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – Appuntamento ore 16:30in piazza Vincenzo Calenda (Cippo a Forcella) – Durata circa 1 ora e ’30 minuti
  • Contributo: Intero € 12.00 / ridotto € 10.00 –
  • Organizzazionedall’Associazione ‘Manallart prenotazioni@manallart.it – 327-0904928
  • Maggiori Informazioni:  Sere d’inverno a Forcella

Sabato 3 febbraio – Visite straordinarie alla chiesa di San Pietro Martire di Napoli

Associazione Culturale Respiriamo Arte

Sabato 3 febbraio – Lux in Fundo tour tra le bellezze artistiche e i tesori da scoprire della Sanità

Ph Lory Baldissara

LUX in Fundo è un nuovo itinerario guidato tra le bellezze artistiche e i tesori ancora da scoprire del Rione Sanità. Un vero e proprio faro di speranza che, attraverso l’arte del passato e quella del presente, illumina i vicoli più nascosti dello storico quartiere. Un’esperienza coinvolgente che mostra attraverso nuovi luoghi e nuove storie come l’arte può essere uno strumento capace di generare cambiamento e innovazione. Una chiesa blu ridipinta con venti tonalità di azzurro, una cappella barocca e un blocco di marmo che prende forma dando vita ai sogni dello scultore Jago, sono solo alcune delle meraviglie che visiterai partecipando al tour. Le Tappe del tour Lux in Fundo sono: Chiesa di Sant’Aspreno ai Crociferi – Jago Museum – Borgo dei Vergini – Palazzo dello Spagnuolo – Chiesa dei Cristallini – Basilica di San Severo fuori le mura – Figlio Velato di Jago – Cappella dei Bianchi – Piazza Sanità – Murales “Luce” Il tour è in programma ogni sabato pomeriggio ..

La visita è a cura di Catacombe di Napoli a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

© Napoli da Vivere 2024 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2024/01/31/4-visite-guidate-a-napoli-cosa-fare-nel-weekend-dal-1-al-4-febbraio-2024/

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi