venerdì, 15 Marzo, 2024
11.9 C
Napoli

A Pompei immersi nel verde: 8.500 metri quadri tra percorsi, aree per famiglie, zone riposo e biciclette

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Archeologia e natura. Un connubio perfetto per Pompei che, proprio per la Giornata nazionale del Paesaggio ha inaugurato il suo nuovo percorso “Extra Moenia”. Si tratta di un’area verde, estesa per 8500 metri quadri, a disposizione del pubblico. “Il tutto – sottolineano dal parco – nel rispetto di regole filologiche di conservazione, tutela e valorizzazione del paesaggio archeologico”. L’itinerario parte da piazza Anfiteatro, lambendo la necropoli di Fondo Pacifico attraverso il Bosco Sacro e la passeggiata dei mandorli, percorre le mura e il perimetro esterno fino a Porta Sarno, immettendosi su Via dell’Abbondanza.

L’area è oggetto di un più ampio programma di rimboschimento dei siti del Parco archeologico, col supporto operativo di Arbolia, società benefit del gruppo Snam (guidata da Matteo Tanteri) e col contributo economico di Sa.gest, azienda attiva nel settore industriale ed energetico. Entro la fine dell’anno, il piano prevede la piantumazione di oltre settemila alberi tipici della Flora Pompeiana, ossia con specie che dovevano essere presenti nella città antica.

Tutti gli arbusti, forniti da Arbolia sono stati infatti selezionati dallo staff tecnico del sito, alla luce di indagini sul paesaggio romano del primo secolo. Il “Bosco”, ad esempio, è ispirato ad uno dei primi luoghi sacri del Mediterraneo e della Roma antica, il “lucus”, con circa 400 arbusti tra lecci, platani, tamerici, olmi, querce, mandorli.

“Apriamo alla fruizione – dice il direttore del Parco Gabriel Zuchtriegel – un polmone verde che è al confine tra la città antica e moderna di Pompei, nell’ottica di quella rigenerazione archeo-urbanistica che stiamo portando avanti, verso una integrazione sempre più forte con il territorio”. La mattinata ha ospitato anche i Ragazzi del “Tulipano Art Friendly” e i “Ragazzi di Plinio”, giovani adulti con autismo o disabilità cognitive, coordinati dalla cooperativa sociale “Il Tulipano”.

Collaborano col Parco da oltre un anno, in attività di raccolta di frutta e verdura, produzione di marmellate e succhi di frutta, laboratori di progettazione partecipata di aree inclusive. “Famiglie, adulti e bambini – conclude Zuchtriegel – potranno godere di questi spazi per trascorrere la giornata immersi nella natura, nel paesaggio e nella storia. L’abbonamento My Pompeii Card, le domeniche gratuite e le riduzioni per i giovani e più piccoli consentono tra l’altro di visitare il sito ogni volta che si vorrà”.

Per l’occasione sono state inoltre presentate le “Hug Bike”, le “Bici dell’abbraccio”, che favoriscono attività motorie per bambini e ragazzi con bisogni speciali. Saranno disponibili, a breve, per prenotazioni sul sito ufficiale www.pompeiisites.org.

L’intervento “Extra Moenia” è coordinato dall’Area “Cura del Verde” del Parco Archeologico, col responsabile delle Regiones Extramoenia Paolo Mighetto, il Primo Giardiniere di Pompei Maurizio Bartolini, Martina Sabia e Carlo Coppola.

Fonte: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2024/03/14/news/a_pompei_immersi_nel_verde_8500_metri_quadri_tra_percorsi_aree_per_famiglie_zone_riposo_e_biciclette-422313013/?rss

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi