sabato, 8 Giugno, 2024
21.4 C
Napoli

Giro giro Napoli. La città raccontata ai bambini

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

 L’edizione 2023 di Natale a Napoli, manifestazione promossa
dal Comune di Napoli, parla ai più piccoli con il progetto
GIRO GIRO NAPOLI. La città raccontata ai bambini”,
realizzato dall’amministrazione comunale e curato da Le Nuvole. Un
ciclo di itinerari a tema a misura di bambino che si svolgerà tra il
26 dicembre e il 5 gennaio, accompagnando i giovani partecipanti (età
consigliata 6-12 anni) alla scoperta di alcuni siti d’arte della
città.

“GIRO
GIRO NAPOLI” completa la proposta culturale formulata
dall’Amministrazione comunale per le festività natalizie, portando
al centro i bambini. Un’occasione per coinvolgerli nella vita della
città e avvicinarli al mondo dell’arte, perché i piccoli
visitatori di oggi, saranno i fruitori e i promotori della cultura di
domani” afferma Sergio Locoratolo, coordinatore delle politiche
culturali del Comune di Napoli.

Sono
quattro i luoghi simbolo di Napoli individuati per questi itinerari
in compagnia di storici dell’arte, in programma il 26, 27, 29 e 30
dicembre
e dal 2 al 5 gennaio, con un doppio appuntamento
alle ore 10.30 e alle ore 12.00.

Si
parte con Castel Nuovo (26 dicembre e 5 gennaio), che nel ‘300
prende il suo nome per distinguerlo dai castelli già esistenti in
città. I partecipanti avranno modo di esplorare la funzione e la
complessità che caratterizzano questo genere di edificio: una
fortezza chiusa e difensiva con una struttura interna tale da
consentire una vita agiata pur non avendo nessun contatto con
l’esterno delle mura protettive. Dopo aver attraversato l’Arco di
trionfo di Alfonso (il Magnanimo), il cortile interno si apre su una
serie di ambienti la cui funzione è facilmente intuibile: la Sala
dei Baroni, ancora oggi adibita a sede delle riunioni del Consiglio
Comunale, la Cappella Palatina, che oggi ospita una parte del Museo
Civico, e la Cappella del Purgatorio accanto alla quale si apre lo
scalone che conduce alla loggia. Protagonisti del racconto saranno
gli intrighi di potere e i costumi di quotidiana vita nobiliare.

Credenze
popolari e storia si intersecano nella visita al Museo Filangieri
(27 dicembre e 2 gennaio) che per la natura stessa dell’edificio
sarà “itinerante”. Il museo infatti sorge a Palazzo Como,
popolarmente noto in passato come il “Palazzo che cammina”
poiché, per consentire la rettifica dell’attuale via Duomo,
l’antica facciata nel 1880 fu spostata di circa venti metri. Fu
allora che Filangieri, membro della commissione municipale per la
conservazione dei monumenti, propose di donare al Comune le sue
collezioni e di allocarle qui. Un’occasione per lasciarsi narrare
storie da busti, dipinti e testi antichi, proprio come ospiti
privilegiati del Principe Gaetano!

La
nota espressione nomen omen accompagnerà il racconto
dell’itinerario alla Real Casa Santa dell’Annunziata (29
dicembre e 4 gennaio) dove sorge la “Ruota degli esposti”, una
bussola girevole in legno divisa in due parti, una rivolta verso
l’esterno e l’altra verso l’interno. Situata lungo le mura
della Real Casa e costruita per ruotare lungo un’apertura presente
sul muro stesso, rappresentava un luogo discreto e sicuro cui
affidare i neonati che i genitori non avevano la possibilità di
tenere con sé.

Il
quarto sito interessato dagli itinerari è il Complesso
monumentale di San Domenico Maggiore
(30 dicembre e 3 gennaio) –
un percorso fra simbologia e arte sacra. I bambini saranno invitati
ad allenare lo sguardo alla ricerca dei tanti dettagli – una maiolica
o un intarsio – che rendono questo luogo la Casa maggiore dell’Ordine
dei Predicatori nel Regno di Napoli. Dal pavimento al soffitto fino
alle cancellate delle cappelle e al pulpito, la Chiesa è una delle
più ricche di opere d’arte della città e si apre sull’omonima
piazza da una prospettiva originale: quella dell’abside.

“Le
Nuvole da sempre è impegnata nello sperimentare formule e linguaggi
in grado di stabilire un contatto con le nuove generazioni, tenerne
l’attenzione e – allo stesso tempo – assicurarsi di aver trasmesso un
contenuto corretto dal punto di vista storico artistico senza
tralasciare un linguaggio terminologicamente adeguato sebbene
proporzionato alle competenze di base dei fruitori soprattutto se
bambini e ragazzi” – dichiarano gli organizzatori – “Per questo
Natale saremo in GIRO GIRO a NAPOLI, tra chiese, piazze e strade, per
raccontare i luoghi simbolo della città partenopea e al tempo stesso
emozionare, incuriosire, conquistare e coinvolgere grandi e piccini”.

La
durata degli itinerari è di 45 minuti. La partecipazione è
gratuita, sia per i piccoli partecipanti che per gli adulti
accompagnatori. Posti limitati su prenotazione a arte@lenuvole.com

Fonte: https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/50282

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi