giovedì, 6 Giugno, 2024
26 C
Napoli

Terremoto Campi Flegrei, stop ai ricoveri nell’ospedale di Pozzuoli

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

In seguito al terremoto nei Campi Flegrei, sono stati “bloccati sia i ricoveri ordinari che quelli programmati” all’ospedale Santa Maria di Pozzuoli nel napoletano. E avviato le dimissioni nei reparti, sempre dei letti ordinari. Dei 208 posti letto ne rimarranno circa una settantina, per le sole emergenze e per i malati oncologici, che saranno comunque garantiti”. A descrivere all’Adnkronos Sacome come la struttura sanitaria si sta organizzando rispetto alle scosse che si stanno susseguendo sul territorio è Mario Iervolino, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord.

“Stiamo dimettendo dai reparti e credo che nei prossimi 5 o 6 giorni riusciremo ad alleggerire del tutto l’ospedale“, continua Iervolino, ricordando che sono state fatte “tutte le prove di evacuazione e di massiccio afflusso. Le abbiamo riproposte in diverse occasioni in questi mesi. Abbiamo fatto persino le prove in mare. Ci sentiamo preparati. Abbiamo anche allestito tende nello spazio antistante la postazione del 118”.

“Si sta lavorando da mesi – sottolinea Iervolino – in coordinamento con la Asl Napoli 1, che ha quartieri al ridosso dei Campi Flegrei (Bagnoli, Fuorigrotta), e abbiamo prodotto insieme un Piano bradisismo, deliberato poi dalla Regione Campania”, conclude il Dg, evidenziando che “gli operatori sanitari sono sicuramente preoccupati, ma non si sono mossi dai loro posti”.

“Stamattina alle 8.28 abbiamo avuto una scossa di magnitudo 3.6, i dipendenti del Distretto sono usciti, ma sono rientrati un’ora dopo. C’è sicuramente una capacità di adattamento elevata” conclude.

Palazzo Chig: “Costante monitoraggio”

Nel corso del vertice interministeriale convocato dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni per monitorare in tempo reale la situazione ai Campi Flegrei “è stata effettuata una dettagliata ricognizione sullo stato dell’arte, distinguendo tra la situazione attuale e le necessarie opere di prevenzione e di messa in sicurezza”. E’ quanto rendono noto fonti di Palazzo Chigi al termine dell’incontro. La situazione attuale “è costantemente monitorata dando attuazione a quanto stabilito dal decreto legge n.140 del 2023″, che riguarda misure urgenti di prevenzione del rischio sismico connesso al fenomeno bradisismico nell’area dei Campi Flegrei. “Quanto alla prevenzione, andrà definita a largo spettro con priorità sulla messa in sicurezza delle scuole e sulla garanzia di continuità dei servizi essenziali“, viene sottolineato.

Fonte: https://www.adnkronos.com/cronaca/terremoto-campi-flegrei-pozzuoli_2aJXshCRmoJjPJFFiYe9qn

spot_img
spot_img

Cosa fare in città

Archivi