COSA FARE IN CITTA’La guida per gli eventi, l'arte e le cose da fare a Napoli

Articoli della settimana

FASCINO PARTENOPEOTutto il bello e il buono di Napoli e della Campania

FASCINO PARTENOPEO 00

A Donnaregina prendono vita 23 opere di Caravaggio

ott 18, 2018admin

Domenica 21 ottobre, al Complesso monumentale Donnaregina di Napoli, prenderanno vita ben ventitré tele di Caravaggio, il maestro Michelangelo Merisi. Attraverso la tecnica dei tableaux vivants, sotto gli occhi degli spettatori i capolavori dell’artista si compongono, si dissolvono e si ricompongono in un’altra raffigurazione in un intrecciarsi di corpi (quelli degli attori) con il solo […]

CAMPANIA ULTIM'ORAI lanci d'agenzia in Campania

DAL COMUNE DI PARTENOPE Iniziative, idee, proposte e commenti

CULTURA PARTENOPEA Ieri, oggi e domani

CULTURA PARTENOPEA 00

Rifugiati con le loro storie al Pan di Napoli

ott 15, 2018admin

La mostra fotografica Io Sono di Luisa Menazzi Moretti arriverà per la prima volta a Napoli dal 25 ottobre al 23 novembre 2018 al PAN | Palazzo delle Arti di Napoli. All’inaugurazione, prevista per il 24 ottobre alle ore 18,00,  oltre all’artista, saranno presenti Nino Daniele, l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nicola Valluzzi, presidente della Provincia di Potenza e Daniela Di Capua, direttrice del Servizio Centrale – SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).

Io sono Yakouba, di Luisa Menazzi Moretti, 2017

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è stata prodotta da Fondazione Città della Pace per i Bambini Basilicata, Cooperativa Sociale Il Sicomoro e Arci Basilicata.

Venti ritratti fotografici di grandi dimensioni di rifugiati e richiedenti asilo, sbarcati in Italia, sono affiancati da testi che ne raccontano le drammatiche storie personali, raccolte dalla stessa artista, che per mesi li ha incontrati e ascoltati nei centri italiani dove oggi risiedono. Davanti all’obiettivo della fotografa, ciascun protagonista ha con se un oggetto particolarmente evocativo, che ha scelto quale segno per rappresentare la sua vicenda unica e individuale: dal sasso dipinto di Muhamed, sfuggito alla lapidazione, alla candelina azzura di Joy, che celebra il primo compleanno di suo figlio, salvando il suo piccolo dalla persecuzione di Boko Haram.

Afghanistan, Pakistan, Siria, Nepal, Libia, Gambia, Nigeria, Senegal, Egitto, Congo, Mali, Costa d’Avorio, Eritrea ed Etiopia: vengono da diverse parti del Mondo i protagonisti di questo lavoro realizzato nel 2017, che ha coinvolto le persone accolte nei progetti SPRAR della Basilicata, promossi dalla Provincia di Potenza e dal Comune di Matera.

Io sono Ahamad, Manal, Mohammad Nour, Marwa, Abdulhai, Khaled, Maram, Salwa, di Luisa Menazzi Moretti, 2017

Un racconto corale della condizione di migrante, dove le singole voci cantano all’unisono di storie di affrancamento e voglia di riscatto, dove ogni singolo spettatore potrà seguire storie per nulla scontate con epiloghi ancor meno prevedibili.

Sono racconti molto diversi l’uno dall’altro, ma accomunati da un netto rifiuto nei confronti di tutto ciò che è violenza e sopraffazione. Tutti i migranti ritratti da Luisa Menazzi Moretti sono costretti, per poter continuare a vivere, a scappare. I motivi sono diversissimi, la speranza che li alimenta resta sempre quella di credere in un possibile domani.

Fonte: partenope.org - https://www.partenope.org/wpress/?p=2529
CULTURA PARTENOPEA 00

Laurea honoris causa a Dacia Maraini

ott 15, 2018admin

Mercoledì 17 ottobre alle 11,00, a palazzo du Mesnil in via Chiatamone 62, l’Università degli studi Napoli L’Orientale conferirà la Laurea honoris causa in Letterature e culture comparate alla scrittrice Dacia Maraini.

“Maraini, non solo come celebre autrice di tante opere, ma anche per il suo impegno civile, contribuisce da sempre alla reciproca comprensione tra le culture del mondo” dice la Rettrice dell’Orientale, Elda Morlicchio. “Maraini con la sua vita attiva ci ricorda continuamente quanto sia importante combattere per ciò in cui si crede, in nome di un ideale di umanità, oggi più che mai da difendere”.

“È difficile distinguere in modo netto quale delle tante sfaccettature di una personalità così ricca intendiamo onorare: la romanziera, la poetessa, la drammaturga, la sceneggiatrice, la traduttrice, la critica letteraria, la saggista, la memorialista, la viaggiatrice, la testimone, l’intellettuale. Tutte queste attività convergono in una figura che, per esperienza biografica non meno che per le sue opere, e soprattutto per i modi in cui quell’esperienza si fa oggetto di riflessione nel lavoro artistico e intellettuale, sintetizza, incarnandoli in modo esemplare, i valori dialogici e interculturali che ispirano tanto il corso di laurea magistrale in Letterature e culture comparate quanto l’Orientale come Ateneo” dice Donatella Izzo, docente di Letteratura Angloamericana che pronuncerà la laudatio nel corso della cerimonia di conferimento della laurea.

Fonte: partenope.org - https://www.partenope.org/wpress/?p=2526
CULTURA PARTENOPEA 00

Il benessere della mente si trova in Rete

set 11, 2018admin
Avvicinare la gente comune alla psicologia, affinché ne tragga vantaggio nella vita di tutti i giorni. Con quest’idea, nata e sviluppata a Napoli, è stata creata l’applicazione per computer e smartphone sulla psicologia. Con cinquemila downloads da Apple Store e la nuova versione per la piattaforma Android (scaricabile gratuitamente da Google Play), l’App “iPsicologico” diventa […]
CULTURA PARTENOPEA 00

Parte il Music Summer Campus

set 04, 2018admin
Evento internazionale ad Airola per musicisti e cultori delle sette note. Nel centro caudino, infatti, si terrà dal 4 all’8 settembre “Music Summer Campus”, ciclo di masterclass e concerti organizzato dall’Accademia Musicale “Mille e una nota”, diretta dal Maestro Anna Izzo, con il patrocinio del Comune di Airola e del Liceo Musicale dell’Istituto di Istruzione […]