giovedì, 2 Febbraio, 2023
10.9 C
Napoli

4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 1 al 4 dicembre 2022

- Advertisement -https://web.agrelliebasta.it/la-mattina/wp-content/uploads/2021/01/corhaz-3.jpg

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, perlopiù all’aperto, per scoprire, con degli esperti, i luoghi più belli della nostra terra

 

Include contenuto sponsorizzato

Anche per questo weekend dal 1 al 4 dicembre 2022 ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni.

Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Sabato 3 dicembre – Royal tour nel Real Sito di Portici con degustazioni

Una straordinaria visita guidata con degustazioni nella bellissima Reggia di Portici per addentrarsi nella storia di una delle più antiche ed importanti casate d’Europa: I Borbone. La reggia di Portici fa parte del patrimonio culturale inestimabile Campano, memoria di un passato superbo e glorioso. Pensato come dimora estiva di Corte, divenne col tempo residenza reale e sede del Museo Ercolanense. Il tour comincerà con una degustazione all’interno della Reggia. A raccontarci la storia del territorio vesuviano sarà il giornalista e sommelier Yuri Buono. Un happening per rivivere luoghi cari a Re Carlo e alla Regina Amalia e per conoscere il patrimonio culturale di stupore e d’incanto che questa dinastia ci ha lasciato. La degustazione prevede: Fresella con pomodorini del piennolo del Vesuvio – Formaggio di capra del Cilento – Papaccella napoletana grigliata all’olio – Biscotti e confettura di antiche varietà di albicocche del Vesuvio – Vino rosso Gragnano

La visita è a cura di Partenope Experience a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento. 

  • Appuntamento: sabato mattina 3 dicembre ore 10:45 ingresso Reggia di Portici – Via Università n° 100, Portici (NA)
  • Contributo 22 € – bambini 0-4 anni gratis – Il Contributo comprende: Guida abilitata, biglietto d’ingresso museo, degustazione, parcheggio interno e gadget
  • OrganizzazionePartenope Experience Posti limitati, Prenotazione obbligatoria, WhatsApp 3663191005 | E-mail partenopexperience@gmail.com
  • Maggiori Informazioni Partenope Experience – evento ufficiale 

Domenica 4 dicembre – Bacoli Percorsi d’Acqua: dalla Piscina Mirabilis alle Cento Camerelle

Ph facebook Josi Gerardo Della Ragione

“Bacoli Percorsi d’Acqua” è un tour guidato, un evento imperdibile, alla scoperta di due straordinari siti archeologici di epoca romana nascosti tra le stradine del centro storico di Bacoli!. Si inizierà con la visita alla Piscina Mirabilis e, dopo una passeggiata nel borgo antico, si giungerà al complesso delle Cento Camerelle. Nella visita, accompagnati da un esperto, si potrà scoprire cosa hanno in comune la più grande cisterna d’acqua potabile dell’antichità e il più antico sistema di cisterne mai realizzato in una grande villa patrizia appartenuta probabilmente anche a Nerone, e a Vespasiano.

La visita è curata da Piscina Mirabilis cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • AppuntamentoDomenica alle ore 10:30 presso la biglietteria della Piscina Mirabilis a Bacoli
  • Contributo: Il biglietto di ingresso e visita guidata è di 12 euro a persona per gli adulti e di 6 euro per i bambini
  • OrganizzazionePiscina Mirabilis – obbligatoria la prenotazione prenotazioni@piscinamirabilisbacoli.it
  • Maggiori Informazioni e prenotazione obbligatoria Pagina Ufficiale Piscina Mirabilis 

Sabato 3 dicembre – Il complesso di San Gaudioso, Santa Patrizie e il Museo Musa

Nell’ambito del programma alla scoperta di tesori della Vanvitelli, con l’apertura straordinaria dei siti monumentali di ateneo e museo anatomico ci sarà una mattinata culturale alla scoperta di quel tratto del decumano superiore nel cuore della Napoli antica poco lontano dai resti del teatro e dell’odeon della città romana per entrare in quello che è stato il primo luogo che accoglieva il corpo di Santa Patrizia creandone appositamente il complesso in suo onore. Nel contempo si avrà modo di ammirare lo storico complesso di San gaudioso con uno straordinario arco di Cosimo Fanzago scultore e architetto che ha lasciato un’impronta fortissima a Napoli con il suo estro creativo a partire dalla decorazione della Certosa di San Martino. La Fondazione del complesso di San gaudioso risale al tredicesimo secolo per volontà dei monaci basiliani che successivamente lasciarono il posto alle monache benedettine che vi rimasero fino al 1648. Allo stato attuale il luogo è sede della facoltà di medicina per la cui ristrutturazione venne deturpato il chiostro maggiore della cui decorationi rimangono solo pochi affreschi. Il chiostro minore invece ospita il museo di Anatomia dell’Università nato tra la fine del 600/700 e che è, ancor oggi un’importante ed antica istituzione scientifica.

La visita è a cura di Megaride Art a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – ore 10:00 bar Donna Regina via Duomo 109 (il bar si trova lungo via Duomo provenendo da corso Umberto dopo il Duomo sullo stesso lato) l’inizio dell’attività culturale alle 10:30 il termine alle 12:30 12 e 45 circa
  • Contributo: 12 euro a persona
  • OrganizzazioneMegaride Art– Prenotazione obbligatoria 348 114 9647 gradita via mail info@megarideart.com   
  • Maggiori Informazioni Pagina ufficiale Megaride Art

Domenica 4 dicembre – Passeggiata ecologica lungo le sponde della laguna di Miseno

Ph facebook Napoli da cima a fondo

La Laguna di Miseno occupa il cratere di un antico vulcano invaso dall’acqua del mare. Il “lago” è oggi separato dal mare da una barriera sabbiosa larga circa 200 metri ed è con esso collegato attraverso due foci site l’una nei pressi della baia di Miseno e l’altra a Miliscola. Gli antichi lo identificarono con la Palude Stigia, sulla quale la barca di Caronte accoglieva le anime dei trapassati. Il Miseno, detto anche Mare Morto per l’aspetto stagnante delle sue acque, in epoca romana faceva parte, insieme con l’adiacente rada, dell’antico porto Misenum. Il porto, collocato nell’omonimo cratere semisommerso, era formato da due bacini naturali: la parte lacustre era utilizzata come bacino di allestimento e riparazione delle navi, nella rada era, invece, localizzata la classis misenensis, la flotta navale imperiale romana. L’ameno paesaggio che circonda le sue sponde e le incantevoli bellezze naturali avvolgono la laguna in un’atmosfera unica.

La visita è curata da Napoli da cima a fondo cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: Ore 10.15 villa comunale di Bacoli Durata: 2 ore
  • Contributo: Contributo associativo 8€/persona, Soci 6€ , Gratis fino a 10 anni, ridotto 4€ dagli 11 ai 14 anni
  • OrganizzazioneNapoli da cima a fondo Si consiglia abbigliamento comodo e scarpe da passeggiata.- L’escursione verrà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti e con condizioni meteorologiche favorevoli – prenotazione obbligatoria – 371 3196745 – info@napolidacimaafondo.org
  • Maggiori Informazioni e prenotazione obbligatoria Pagina Ufficiale Napoli da cima a fondo

© Napoli da Vivere 2022 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Fonte: https://www.napolidavivere.it/2022/12/01/4-visite-guidate-a-napoli-cosa-fare-nel-weekend-dal-1-al-4-dicembre-2022/

Cosa fare in città

Archivi

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?